Habilis 2507 punti

Naturalismo

Il naturalismo ha come modello di riferimento il positivismo ed è un movimento di pensiero che si diffonde a partire dalla metà dell’Ottocento. Il naturalismo rifiuta ogni visione di tipo religioso, metafisico e la convinzione che tutto il reale sia un gioco di forze materiali, fisiche, chimiche, biologiche, regolate da leggi ferree meccaniche spiegabili scientificamente. Taine afferma che i fenomeni spirituali sono prodotti dalla fisiologia umana e sono determinati dall’ambiente fisico, in cui l’uomo vive. Così egli applica queste concezioni alla letteratura, auspicando che essa si assuma il compito di un’analisi scientifica della realtà. Flaubert è un naturalista che ha scritto l’opera “Madame Bovary”. Il personaggio di Emma Bovary rappresenta una piccola borghese di provincia che si crea mediante il sogno un mondo parallelo, più splendido e affascinante. Emma è accanita divoratrice di libri mediocri. Le idee romantiche però perdono l’autenticità della letteratura alta, diventando false e ridicole. Flaubert ritiene stupido questo comportamento, ma non lo fa capire giudicando. Si limita solo a scrivere i sogni di Emma e la loro stupidità esce da sé. Emile Zola è stato un altro scrittore naturalista e ha scritto il “Romanzo Sperimentale”. Questo romanzo è un testo teorico fondamentale, in cui Zola elabora la propria idea di letteratura. Egli ritiene che il romanzo debba far proprio il metodo sperimentale della chimica, della fisica, della fisiologia, applicandolo al campo della psicologia, agli atti intellettuali e passionali dell’uomo. Inoltre il romanzo deve padroneggiare i fenomeni intellettuali e morali per dirigerli nel senso migliore. Questo deve infine guarire certi mali della società per creare un migliore stato sociale.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017