Sfera Ebbasta: le 10 canzoni da conoscere secondo noi!

Redazione
Di Redazione
sfera ebbasta

Sfera Ebbasta, nome d'arte di Gionata Boschetti (nato il 7 dicembre 1992), è uno dei più affermati artisti italiani in ambito internazionale. Ha iniziato la sua carriera già nel lontano 2011 pubblicando il suo primo album nel 2013, chiamandolo “emergenza mixtape vol.1”. Questo primo lavoro è stato eliminato da qualsiasi tipo di piattaforma streaming per i pochi ascolti raggiunti.
Dal 2105 in poi però, dopo mesi in cui il rapper ha dimostrato un grande miglioramento melodico, è cominciato per lui un periodo d'ascesa che tutt'oggi non è ancora terminato Con tre album ufficiali alle spalle, Sfera è definito il “Trap King” poiché è stato probabilmente colui che ha dato inizio a questo ormai affermato genere in Italia. Andiamo però oggi ad individuare quelli che a nostro modo di vedere devono essere definiti come i 10 brani più iconici di una carriera che per ora ha avuto molti più alti che bassi, da punto di vista quindi di chi Sfera lo segue dagli esordi.



1. Ciny

Il titolo indica l'abbreviazione del nome del comune di Cinisello, dove Sfera è nato e cresciuto. Il video rappresenta infatti il cantante in giro per il suo quartiere con al seguito quelli che sembrano essere componenti di un gruppo della zona di cui sfera probabilmente fa parte. Nel corso del video si vedono in compagnia dell'artista anche dei bambini, come se Sfera ci volesse comunicare che chi nasce in una situazione “disagiata”, come il caso del nostro amato trapper, difficilmente riesce a crearsi una vita al di fuori di quella realtà. Dal punto di vista testuale niente in particolare da segnalar, se non fosse per il fatto che il tema principale è l'esaltazione che in questo caso circonda il cantante. Il brano fa parte dell'album “XDVR Reloaded”, uscito il 23 novembre 2015.



2. Mercedes nero

Si tratta dell'unico featuring (all'epoca) con emergenti presente nell' album “XDVR Reloaded”: i fortunati sono Izi e Duate, quest'ultimo conosciuto oggi come Tedua. Il video, che come per il brano precedente è stato affidato alla regia di Alessandro Murdaca, è stato pubblicato il 17 marzo 2015 sul canale YouTube dello stesso Sfera. Nel filmato i tre ragazzi sembrano essere ripresi nel mezzo della giornata, ma allo stesso tempo lanciano spesso sguardi alla telecamera e cantano degli spezzoni del brano: forse uno dei migliori video realizzati inizialmente dal regista classe '98. Il testo gira tutt'intorno alla figura della macchina cui il titolo del brano è dedicato: i tre infatti auspicano di arrivare al successo in poco tempo in modo da potersi permettere anche una vita all'altezza di un modello di macchina così esclusivo.




3. Panette

E' il pezzo che a detta di Sfera segna una svolta nella sua carriera: è stato inserito in quest'album proprio perché aveva segnato un certo distacco dell'artista dalle sue vecchie sonorità, che da Sfera non saranno infatti mai più riprese. I temi del testo non saranno diversi però, poiché in caso contrario si distaccherebbe troppo dai temi principali di questo genere musicale. Il video è stato invece realizzato in uno studio fotografico, sotto la regia di Alessandro Murdaca, senza andare alla ricerca di grandi scenari.



4. Figli di papà

E' stato pubblicato il primo settembre del 2016 come estratto dell'album “Sfera Ebbasta” che sarà rilasciato di lì ad otto giorni dopo. Qui il rapper milanese ci racconta, su una base che si avvicina in modo particolare al genere pop, di come lui sia cresciuto in una situazione piuttosto difficile, senza un padre e con una madre disoccupata, ma che nonostante ciò sia riuscito a realizzare il proprio sogno. Come dimostrazione di questo raggiungimento, è stato deciso di registrare il video proprio dove Sfera stesso ha sempre sognato di vivere: stiamo parlando del deserto di Los Angeles, in cui è ambientato anche un famoso videogioco.



5. Notti

E' il quarto brano dell'album Sfera Ebbasta, ed è il pezzo che spiega tutti i sacrifici che il trapper milanese ha dovuto fare per arrivare al successo; racconta di come ha cominciato, quando nessuno lo ascoltava ed era costretto a passare giornate intere a lavorare per sopravvivere. Dimostra poi però che i sacrifici fatti hanno portato ad un qualcosa che sta diventando sempre più grande. Il video anche è in grado di spiegare questo passaggio: ambientato nelle giostre che si trovano alla base della Tour Eiffel, sembra che Sfera voglia dirci che se in poco tempo ha raggiunto l'Europa, in poco tempo sarà conosciuto a livello internazionale.



6. Brnbq

Brnbq, abbreviazione di “Bravi ragazzi nei brutti quartieri”, racconta della vita dei giovani all'interno di quello che può ormai essere definito come un vero e proprio blocco. Il testo, che ci riporta alla mente brani come lo stesso “Ciny”, racconta delle difficoltà che i ragazzi che crescono in quartieri di alcune periferie urbane sono obbligati ad affrontare pur di sopravvivere, spesso magari con spaccio e rapine. Sfera ha avuto una funzione di “chiocciola” nei riguardi di queste persone, poiché questi ragazzi non hanno mai avuto la possibilità di scegliere un futuro diverso da questo. Particolare scalpore lo ha suscitato la volante della polizia utilizzata per il video, su cui Sfera viene ripreso mentre fuma.



7. Tran Tran

E' il primo ed unico estratto del disco “Rockstar”, l'ultimo album di Sfera. Viene pubblicato su Spotify il 9 giugno del 2017, ma solo cinque giorni dopo comparirà su YouTube il video musicale ufficiale, che ad oggi conta settanta milioni di visualizzazioni (per questo motivo è a detta di molti il suo miglior successo). Il brano racconta del successo che Sfera ha ormai raggiunto, affermando che nonostante non sia ascoltato dai più lui ha già scalato le classifiche italiane, ricevendo meritati premi per i propri brani; se quindi non ne hai mai sentito parlare, imparerai a conoscerlo in breve tempo.



8. Rockstar

E' la prima traccia di Rockstar (ne riprende infatti il nome), album uscito il 19 gennaio 2018, definito da molti come “il disco dell'anno” per il lungo lavoro che c'è stato dietro proprio alla realizzazione di quest'ultimo. Il brano racconta proprio della nuova vita del Trap King, che somiglia sempre più a quella di una Rockstar traslata in un periodo attuale. Il video non è stato realizzato per YouTube in collaborazione con Vevo come il trapper ci ha abituato, ma per Apple Music motivo per cui la visione del video è diventata a pagamento.



9. Pablo

Questo è il singolo che forse più di tutti ha segnato una svolta nella carriera del trapper di Cinisello: con questo brano comincia un progetto internazionale che da inizio all'orma stretta collaborazione tra Sfera e Rvssian, un produttore sudamericano di fama internazionale. Questo stretto rapporto tra i due è dimostrato anche nella “Popstar edition” di Rockstar, deluxe edition dell'album uscita il 7 dicembre 2018, giorno del compleanno di Gionata, in cui il produttore ha il merito di diverse produzioni. Uscito il 20 luglio 2018, il video conta ad oggi 40 milioni di visualizzazioni, anche se non è disponibile direttamente sul canale YouTube di Sfera.



10. Mademoiselle

Pubblicato su Spotify lo scorso 12 marzo, ad oggi conta più di trenta milioni di streaming sulla piattaforma, ma di un ipotetico video per ora ancora nessuna traccia. Nel brano, l'artista si difende dall'attacco mediatico subito nel corso di questi ultimi mesi dopo la tragedia di Corinaldo, dove purtroppo sono morti dei giovanissimi fan a alcuni parenti che li accompagnavano.



Valerio Forte
Skuola | TV
Stash ospite della Skuola Tv!

Il frontman dei Thei Kolors sarà l'ospite della prossima puntata!

13 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta