“White Mirror”, a tu per tu con gli scienziati più importanti d’Italia: intervista alla Prof.ssa Cristina Cattaneo

UniStem Tour
In collaborazione con UniStem Tour
cristina cattaneo

Science, Technology, Engineering and Mathematics, le discipline note anche con l’acronimo STEM, sono le protagoniste indiscusse di “White Mirror”, web serie trasmessa sui canali di Skuola.net in cui alcuni tra i più autorevoli scienziati italiani raccontano i motivi per i quali hanno deciso di dedicare la loro vita a questi studi, spiegando così quanto sia importante il loro ruolo nel mondo di oggi.

Ognuno di loro ha preso o prenderà parte ad una delle tappe che compongono l’UniStem Tour, progetto nato dalla collaborazione tra l’Università di Milano e la Fondazione TIM, con lo scopo di trasmettere ai ragazzi delle scuole superiori l’interesse e la passione per la scienza, la tecnologia e l’innovazione, promuovendo i percorsi universitari legati alle STEM. La quarta puntata è dedicata a Cristina Cattaneo, antropologa forense, medico legale e docente presso la Statale di Milano, che ha tenuto una lezione presso l’ITI Vittorio Emanuele III di Palermo.



Le STEM a tutela dei diritti umani

Cristina Cattaneo, classe 1964, è nota per la sua attività di identificazione dei corpi appartenenti ai migranti che, nel raggiungere le coste italiane, muoiono nei numerosi naufragi in mare. Ai ragazzi presenti all’incontro che si è tenuto lo scorso 3 dicembre, la Dott.ssa Cattaneo ha spiegato loro da dove si parte per l’identificazione di un cadavere e quali sono le metodologie e le strategie per rintracciare i parenti della persona deceduta.
Il suo lavoro ha così permesso a tanti di conoscere il destino a cui è andata incontro una persona cara, e come e quando sia deceduta. Sul perché i ragazzi dovrebbe intraprendere lo studio delle discipline STEM, la Dott.ssa Cattaneo non ha dubbi e, prendendo come riferimento la sua attività, ha dichiarato: “Si può aiutare il sistema giustizia e addirittura tutelare i diritti umani”.