Un robot si "laurea" al posto degli studenti: cerimonia con Avatar

Paolo.Ferrara
Di Paolo.Ferrara
soft skills
Fonte: Sito università Business Breakthrough University

La pandemia da Covid-19 ha portato grandi cambiamenti nella vita di tutti noi: dalle lezioni frontali alla didattica a distanza, dal lavoro in ufficio allo smart working. Ad avere la meglio, oltre alla solidarietà, anche lo spirito di iniziativa e la creatività che contraddistinguono le varie iniziative pensate da società e istituzioni in tempi di coronavirus.
Negli ultimi giorni sta facendo il giro dei social network la cerimonia di una università nipponica che sostituisce la laurea tradizionale con gli avatar. Ecco che cosa si sono inventati.

Guarda anche

Giappone, dalla laurea tradizionale agli avatar sui robot

Non è una puntata di Black Mirror ma l’idea della Business Breakthrough University per realizzare la cerimonia di laurea ai tempi del coronavirus. Per permettere agli studenti di parteciparvi senza esporsi al contagio del virus, la BBT ha realizzato la cerimonia il 28 marzo presso l’Hotel Grand Palace di Tokio con soli robot. Quest’ultimi erano vestiti con abiti adatti all’evento e avevano un tablet con il viso degli studenti in diretta da remoto. I robot, chiamati “Newme” e sviluppati dalla ANA Holdings, erano controllati a distanza da studenti già laureati e hanno permesso a quattro laurendi di ricevere il certificato dal rettore dell'università, Omae Kenichi. Il resto degli studenti ha partecipato alla cerimonia attraverso l'applicazione di videochiamata Zoom per mantenere lo spirito dell’evento istituzionale. Il professor Shugo Yanaka, ideatore della cerimonia, ha affermato: “Se si richiedono nuove soluzioni al coronavirus, l’introduzione degli avatar può essere utile a realizzare un’accogliente cerimonia di laurea online. Speriamo che questa iniziativa sia utile alle istituzione educative che hanno difficoltà a celebrare cerimonie di laurea e di inizio corso”. Uno studente che si è specializzato in "Newme" e che ha partecipato alla cerimonia di laurea, invece, ha detto: "Quando mi sono iscritto non avrei mai pensato di utilizzare il mio avatar per partecipare alla cerimonia di laurea. Tuttavia, ricevere un diploma in pubblico è un'esperienza nuova".

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere l'argomento della prossima videochat? Continua a seguirci e lo scoprirai!

8 giugno 2020 ore 16:30

Segui la diretta