Didattica a distanza, INVALSI e altri enti di ricerca danno il loro contributo

Paolo.Ferrara
Di Paolo.Ferrara
enti di ricerca indire

Al tempo del coronavirus la cultura e la conoscenza non vanno di certo in quarantena: la didattica nelle scuole e nelle università continua in modalità smart working, seppur con qualche difficoltà, e lo spirito di conoscere e scoprire il mondo che ci circonda non svanisce. Grazie all’Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione Ricerca Educativa (INDIRE) scienza, ricerca e digitale si fondono e portano i migliori contributi del mondo della ricerca italiana alla portata di studenti, insegnanti e famiglie.
Ecco tutti i dettagli dell’iniziativa.

Guarda anche

Coronavirus: un’unica piattaforma per diffondere il sapere scientifico

Portiamo la ricerca a scuola”, si chiama così l’iniziativa promossa da tutti gli enti pubblici di ricerca italiani per favorire lo studio e l’apprendimento da casa e allargare gli orizzonti della conoscenza. Contenuti multimediali, approfondimenti, ricerche ma anche video e contributi interrativi: la piattaforma di INDIRE ospita la migliore produzione di comunicazione del mondo della ricerca, organizzata per temi, tag e ente di appartenenza. Gli argomenti? Tutto quello che può essere compreso nella definizione di ricerca scientifica: fisica e astrofisica, spazio, ambiente, natura, tecnologia, matematica, scienze umane e sociali, innovazione e risparmio energetico. L’istituto stesso ha designato una pagina con tutorial e strumenti innovativi, mostre virtuali, contributi su coding, musica a scuola e tecnologie applicate alla didattica e più di 150 webinar a cui hanno partecipato 25 mila docenti. Anche l’Istituto INVALSI propone materiali multimediali e video, perlopiù con spunti e approfondimenti non solo sulle prove nazionali ma anche sulla valutazione del sistema scolastico italiano nel complesso. Nella piattaforma anche ricerche correlate sull’utilizzo dei dati e sulle indagini internazionali a cui il nostro Paese aderisce. Ecco tutti gli Enti pubblici di ricerca e i loro contributi:

  • Area Science Park: contenuti multimediali per raccontare dalla genomica alla nutrizione, dall’Internet of Things alle tecnologie per esplorare lo spazio e non solo.
  • ASI: spazio con 19 video e lezioni virtuali per esplorare l’Universo, scoperte della fisica fondamentale, esperimenti e vita degli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.
  • CNR:: video, fumetti e cartoon, software, mostre, webinar, news, articoli sull’attualità e l’attività della rete scientifica.
  • CREA: materiali multimediali con videolezioni, ebook, app e una webserie vera e propria per sensibilizzare temi come la sostenibilità e il mangiare sano, per far scoprire a grandi e piccoli l’agricoltura, dal gene alla tavola.
  • CREF: visita virtuale al museo dell’Istituto sulla vita e le opere di Enrico Fermi e del gruppo di dei ragazzi di Via Panisperna. Videointerviste di divulgazione scientifica sui temi della complessità, propagazione di fake news sui social network.
  • ENEA: spazio con 10 lezioni online su efficienza e risparmio energetico e 10 dirette Facebook con esperti per parlare dell’efficienza energetica e una selezione di video su clima, ambiente, economia circolare, energia da fusione e innovazione tecnologica.
  • INAF: materiali per insegnanti e studenti con mostre virtuali per tutta la famiglia. Dal Sistema Solare ai buchi neri, dalla Luna agli esopianeti, tra passato e futuro delle scienze dell’universo.
  • INDAM: video, lezioni, idee per la DAD per la comunità matematica della scuola.
  • INDIRE: pagina con tutorial e strumenti innovativi, mostre virtuali, contributi su coding, musica a scuola e tecnologie applicate alla didattica e più di 150 webinar a cui hanno partecipato 25 mila docenti.
  • INFN: la fisica moderna raccontata agli studenti attraverso esperimenti da fare a casa, dirette Facebook, cartoon, conferenze-spettacolo. Gli argomenti? Onde gravitazionali, antimateria, materia oscura, bosone di INFN.
  • INGV: video, immagini e giochi per studiare il pianeta, le eruzioni vulcaniche, le passeggiate sui ghiacciai fino alla scoperta del tremore sismico.
  • INRIM: dalla storia della scienza delle misure alle misurazioni nella vita di tutti i giorni: la metrologia e il suo contributo allo sviluppo scientifico, tecnologico e industriale, ma non solo.
  • INVALSI: propone materiali multimediali e video, perlopiù focalizzati a dare spunti e approfondimento non solo sulle prove nazionali ma anche sulla valutazione del sistema scolastico italiano nel complesso.
  • Istituto Italiano di Studi Germanici: una serie di video con lezioni di approfondimento sulla filosofia, la storia e la letteratura tedesca, con escursioni nelle letterature nordiche.
  • ISPRA: documentari e spot per tutte le età tra viaggi virtuali nella natura e robot sottomarini per studiare i fondali, la plastica in mare e gli impatti sulle tartarughe marine, a caccia di “alieni” tra le nostre specie.
  • ISS: una serie di video per far conoscere e apprezzare il mondo della ricerca attraverso la voce di giovani ricercatori e ricercatrici di oggi e di ieri che condividono le loro scelte e il loro entusiasmo.
  • ISTAT: percorsi educational di conoscenza delle statistiche: dai giochi alle fiabe statistiche, ai pacchetti didattici fino ai tour virtuali
  • OGS: video, lezioni e contenuti di approfondimento sulle Scienze della Terra, del Mare e delle aree polari e riflessioni sulle problematiche ambientali, sociali ed economiche.
  • Stazione Zoologica ANTON DOHRN: contenuti multimediali per divulgare e sensibilizzare le problematiche che interessano l’ecosistema marino.

  • Skuola | TV
    Digital Open Day con ESCP: Come scegliere la laurea giusta dopo la Maturità 2020?

    L’emergenza Covid-19 ha impedito lo svolgimento dei classici open day. Skuola.net porta quindi l’orientamento universitario direttamente sui device degli studenti. Nella puntata della Skuola Tv saremo in compagnia di ESCP Business School.

    3 giugno 2020 ore 16:00

    Segui la diretta