Come organizzare il ripasso per il maxi orale di Maturità

Susanna Galli
Di Susanna Galli
ripasso ultimo giorno

La leggenda narra che il giorno prima di un’esame non ci si ricordi neanche i titoli dei libri studiati, gettando nel panico milioni di studenti. Come sempre, siamo qui per rassicurarvi: è assolutamente normale! Anche se siete convinti di non sapere nulla, è solo una sensazione. E’ impossibile che il vostro cervello dimentichi mesi e mesi di studio in una sola notte, cercate quindi di non dare di matto e restare concentrati sul vostro obbiettivo.
I giorni precedenti del maxi orale, questa voglia di ripetere tutti i programmi deve essere stroncata sul nascere: è impossibile farlo in così poco tempo, è sicuramente non è quello che serve alla vostra testa. Vediamo quindi qualche consiglio su cosa ripassare prima il giorno prima dell'orale.

Guarda anche:

Come ripassare per il maxi orale di maturità

Il giorno degli esami si avvicina. Prima cosa: mantenete la calma. Sappiamo che è difficile, ma ragionare a mente fredda è fondamentale per un buon ripasso. Non vi fate prendere da quello che pensate di non sapere saltando da una materia all'altra senza un criterio. L'importante ora è rimanere concentrati e seguire uno schema.

  • Ripetere una materia per volta
  • Un consiglio è sicuramente quello di andare in ordine e ripetere una materia alla volta: in questo modo dividerete il lavoro in scompartimenti più piccoli, più facili da affrontare. Se poi volete pensare ai collegamenti, fatelo una volta finito il ripasso: così facendo avrete le idee molto più chiare su cosa avete a disposizione.

  • Fare un ripasso intelligente
  • Ma cosa ripassare effettivamente? Abbiamo detto prima che tempo per ripetere tutti i programmi non ce n’è, ma cosa rivedere quindi? Il nostro consiglio è di rivedere velocemente i titoli dei capitoli più rilevanti del libro, magari a partire dall'indice, o anche andare per punti del programma delle materie fornito dai professori.
    Scorrendo in questo modo tra i vari argomenti, cercate di capire quelli che vi ricordate di meno, magari utilizzando le domande di verifica a fine del capitolo. Non vi disperate se sono più di uno, cercate solo di dare una lettura veloce ai riassunti in questione e vedrete che vi sembrerà di avere la situazione un po’ più sotto controllo.

  • Pianificare lo studio
  • Parte fondamentale da non trascurare per un orale vincente: l’orologio! Scadenzate il lavoro di ripasso con un orario giornaliero ben preciso (senza sgarrare!) e momenti di pausa che servono per non stancarsi troppo. Quando possibile, usate le ore del mattino, quando il cervello è più produttivo.

    Sconsigliato fare le ore piccole
    Studiare fino alle tre di notte non farà altro che peggiorare il vostro umore e stancarvi inutilmente. Il giorno prima di un’esame è giusto ripassare, ma anche distrarsi un po’. Fate quello che volete ma andate a dormire presto! Sarete più in forma e pronti a dare il vostro massimo.
    Skuola | TV
    Non perdere la prossima puntata

    Curioso di conoscere l'argomento della prossima videochat? Per scoprirlo non ti resta che seguirci!

    3 giugno 2020 ore 16:00

    Segui la diretta