La spesa perfetta per la festa dei 100 giorni alla maturità

Redazione
Di Redazione

100 giorni maturità

La maturità è uno stress per tutti, lo sappiamo. L’attesissimo week-end si avvicina, e molti di voi si staranno già preparando all’evento. In questi casi l’organizzazione è fondamentale e cominciare un mese prima a pianificare le decisioni è importante per non ridursi sempre all’ultimo. Le domande più frequenti che precedono queste giornate sono: Che cosa serve? Che compriamo? Che portiamo da casa? Ecco una lista delle cose più importanti che non possono mancare per i vostri 100 giorni alla maturità!

1. Il barbeque

Quello che non può mancare per nessun motivo, è il barbeque o la mitica braciolata. Cosa c’è di meglio che riunirsi intorno al fuoco e godersi una cena come si deve sotto le stelle? Una parte consistente del vostro budget verrà speso per la carne, che delle cose da comprare sarà quella che costerà di più. Ricordatevi di calcolare bene le dosi, per evitare sprechi, ma anche per non avere fame a fine serata! Chiedete ai vostri compagni di specificarvi se c’è qualche tipo di carne che preferiscono, così sarete tutti soddisfatti e con la pancia piena.

2. Le posate sono fondamentali

E’ lo stesso principio delle feste. A chi ha mai invitato amici a casa, voi sapete. Ritrovarsi a notte fonda a fare Cenerentola non piace a nessuno. Soprattutto per chi mette a disposizione la propria dimora, fate in modo di proteggerla bene. I 100 giorni sono un po’ una follia per tutti e pulire i vetri dei bicchieri il giorno dopo non è un bel risveglio (soprattutto per la nonna, che li aveva custoditi con tanta cura). Per chi affitta casa, le attenzioni vanno triplicate. Ah, mi raccomando la raccolta differenziata!

3. Bevande

Tasto dolente un po’ per tutti. In queste serate non può mai mancare, e insieme alla carne, è la cosa che costerà di più nella vostra spesa. L’acqua è fondamentale, prendetene tanta. Comprate bibite di tutti i tipi, per accontentare tutti i vostri compagni. Ovviamente attenzione alle esagerazioni, divertirsi è lo scopo del week-end. Evitiamo i coma etilici e le serate a vomitare. Ricordate che comunque il giorno dopo alcuni dovranno guidare, e tutti tornare a casa. E comunque lo sapete, lunedì a scuola.

4. Le coperte (da casa)

A marzo, non sempre fa caldo. In caso affittiate casa, una copertina non va mai sottovalutata. Se siete avventurosi e avete deciso di dormire in spiaggia munitevi di sacchi a pelo e se qualcuno ce le ha, tende da campeggio. Per evitare che la spiaggia umida vi inzuppi la coperta, portatevi una cerata, di quelle della nonna. Per la spiaggia sono fondamentali le infradito, così le vostre scarpe il giorno dopo saranno asciutte.

5. Non dimenticate il cibo vegano!

Come possiamo scordarci dei nostri amici vegani? La notizia positiva è che le verdure sono low cost. Insieme alla vostra spesa animale ricordatevi di prendere zucchine, peperoni, melanzane e pannocchie e chi più ne ha più ne metta. Cerchiamo di non discriminarli e far mangiare anche loro durante questo week-end. Per farli sentire un po’ più a casa magari, comprate qualche hamburger di seitan o soia. Ve ne saranno grati!

6. La musica

Non c’è festa senza musica! Ricordatevi di portare da casa una cassa bluethoot, un megafono, una fisarmonica, o qualunque cosa che faccia rumore. E non dimentichiamoci del nostro amico chitarrista. Cantare tutti insieme “notte prima degli esami” (anche se non lo è) davanti a un fuoco è quello che vi ci vuole. Recuperare un po’ di spirito di gruppo fa bene a tutti. Questa notte deve essere una distrazione, un momento importante da vivere insieme. Lasciate tutte le liti e le preoccupazioni fuori, e godetevi queste giornate.
Skuola | TV
INVALSI 5^ superiore: i consigli dell'esperto

In studio con noi Roberto Ricci, Responsabile Area Prove Invalsi. Con lui capiremo com'è strutturata la prova e le modalità di svolgimento. Sarà un'occasione per toglierti qualsiasi dubbio sui Test INVALSI, potrai infatti inviare la tua domanda e riceverai la risposta in diretta!

25 febbraio 2019 ore 16:30

Segui la diretta