Autori Maturità 2019: possibili tracce Prima Prova

SerenaSantoli
Di SerenaSantoli

Abbiamo già una data: mercoledì 19 giugno, inizio della Maturità 2019.
Gli studenti che affronteranno l'esame di maturità 2019 andranno incontro ai cambiamenti previsti per il nuovo regolamento. E le novità non sono certo poche. La più eclatante, specie per i ragazzi delle scuole, è l'abolizione della temutissima terza prova.
E con l'abolizione del quizzone, anche il resto delle prove viene stravolto: vediamo quindi di riuscire a far chiarezza sulle indicazioni del Miur per la prossima Maturità.


Maturità 2019: gli autori delle tracce d'esame

Per quanto riguarda gli autori che potranno essere presenti nell'esame di italiano, durante un'intervista al quotidiano La Repubblica l'autorevole linguista Luca Serianni, a capo della squadra del ministero dell'Istruzione sui cambiamenti degli Esami di Stato, ha affermato: "Non solo autori del Novecento in prima prova, ma dall’Unità di Italia in avanti."
Così Serianni, con una velata critica alla tendenza degli anni passati nel concentrarsi su autori appartenenti al 1900, consiglia invece agli studenti di far tesoro di ogni spiegazione ricevuta in classe, senza trascurare nessun autore. La novità è stata in seguito confermata dalla circolare Miur del 4 ottobre sulla maturità 2019: si partirà dagli autori dal 1861 in poi.

Maturità 2019: due tracce di analisi del testo

Purtroppo per i maturandi, niente sarà risparmiato. Se infatti il Miur negli anni passati aveva una predilezione per presentare in prima prova gli autori del '900, l'intervento del professor Serianni non lascia dubbi: il programma di italiano del quinto anno sarà interamente argomento di esame. Infatti, se l'indicazione temporale del professore aveva spostato l'attenzione a tutti i poeti tra la seconda metà dell'800 a tutto il '900, Luca Serianni continua ad aggiungere carne al fuoco e dichiara inoltre che per la prima prova: "Non sarà uno stravolgimento, ma solo una prova che serva a valutare di più la capacità di comprensione del testo suggerendo anche brani di prosa, non solo letterari."
Quindi, cari studenti, non potete far altro che iniziare da subito a prendere la letteratura molto seriamente; ogni spiegazione e ogni lettura che svolgerete potrebbe essere argomento di prima prova d'esame, anche perché, come annunciato dal Miur, in prima prova dalla maturità 2019 troverete due tracce di tipologia A, analisi del testo: ognuna si riferirà ad autori e brani di epoche storiche diverse, per cui non è escluso che un autore sarà più recente, e uno invece sarà scelto tra gli autori di un tempo più lontano.
Ma non disperate, rimboccatevi le maniche e in bocca al lupo!
  • Maturità 2019, date ufficiali MIUR: calendario e prove d'esame

  • Maturità 2019, le tracce della Prima prova di Italiano

    Di sicuro la novità annunciata dal Miur amplia la rosa di autori papabili per la prossima maturità. Sempre che sia mantenuta anche la tipologia A, quella dell'analisi del testo. Sì, perché con il nuovo esame potrebbero non solo cambiare gli autori tra le tracce d'esame, ma anche la tipologia stessa delle tracce. Come si legge sul decreto legislativo 62 del 13 aprile 2017, "La prima prova, in forma scritta, accerta la padronanza della lingua italiana o della diversa lingua nella quale si svolge l'insegnamento, nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche del candidato. Essa consiste nella redazione di un elaborato con differenti tipologie testuali in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. La prova può essere strutturata in più parti, anche per consentire la verifica di competenze diverse, in particolare della comprensione degli aspetti linguistici, espressivi e logico-argomentativi, oltre che della riflessione critica da parte del candidato". Questo potrebbe voler dire che l'analisi del testo potrebbe non essere una traccia a sé, ma integrata nelle altre tracce del tema, del saggio o dell'articolo di giornale.

    Autori prima prova Maturità 2019

    E' forse presto per parlare di pronostici, ma quali saranno gli autori della prima prova maturità 2019? Visti i cambiamenti in arrivo, si potrebbe non più parlare di un solo autore, ma di diversi autori a seconda della traccia. Comunque, si tratterà di narratori, poeti e saggisti attivi nel periodo dal 1861 al 1999.
    Questo vuol dire che, oltre agli autori del novecento, per la prima prova di Maturità 2019 dovremmo ripassare soprattutto questi autori della seconda metà dell'ottocento:
    • Autori della Scapigliatura: Emilio Praga, Iginio Ugo Tarchetti, Arrigo Boito, Giovanni Camerana, Carlo Dossi;
      Giosué Carducci
    • Autori del Verismo: Giovanni Verga, Federico de Roberto, Luigi Capuana, Matilde Serao, Salvatore Di Giacomo, Grazia Deledda, Renato Fucini e Edmondo De Amicis.
    • Autori del primo decadentismo: Giovanni Pascoli, Gabriele D'annunzio, Antonio Fogazzaro
    • Altri importanti autori di fine ottocento: Carlo Collodi, Emilio Salgari

    Vediamo poi quali sono state le scelte del MIUR per gli ultimi anni:
    • 1999: Giuseppe Ungaretti, I Fiumi (poesia tratta dalla raccolta Allegria di naufragi)
    • 2000: Umberto Saba, La ritirata in piazza Aldrovandi a Bologna
    • 2001: Cesare Pavese, testo in prosa tratto da La luna e i falò
    • 2002: Salvatore Quasimodo, Uomo del mio tempo
    • 2003: Luigi Pirandello, Il piacere dell'onestà
    • 2004: Eugenio Montale, La casa sul mare
    • 2005: Dante Alighieri, Commedia, Paradiso, XVII, vv.106-142
    • 2006: Giuseppe Ungaretti, L’isola
    • 2007: Dante Alighieri, Paradiso, canto XI, versi 43-63 e 73-87
    • 2008: Eugenio Montale, Ripenso il tuo sorriso
    • 2009: Italo Svevo, Prefazione da La coscienza di Zeno
    • 2010: Primo Levi, dalla Prefazione di La ricerca delle radici. Antologia personale
    • 2011: Giuseppe Ungaretti, Lucca
    • 2012: Eugenio Montale, Ammazzare il tempo
    • 2013: Claudio Magris, dalla Prefazione di L’infinito viaggiare
    • 2014: Salvatore Quasimodo, Ride la gazza, nera sugli aranci
    • 2015: Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno
    • 2016: Umberto Eco, Su alcune funzioni della letteratura
    • 2017: Giorgio Caproni, Versicoli quasi ecologici
    • 2018: Giorgio Bassani, brano da Il Giardino dei Finzi-Contini

    Serena Santoli

    Skuola | TV
    Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

    La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

    21 novembre 2018 ore 15:00

    Segui la diretta