Le disequazioni di primo grado e i simboli

Una disequazione è una disuguaglianza in cui compaiono espressioni letterali per la quale cerchiamo i valori di una o più lettere.

Esempio: 2+5=7 è una uguaglianza
mentre 3<7 è una disuglianza

Una disuguaglianza può essere:
- lineare (quando l'incognita è di primo grado)
- numerica ( quando non compaiono altre lettere dopo l'incognita)
- intera ( quando l'incognita non compare nel denominatore)
- fratta ( quando l'incognita compare pure nel denominatore)

Due disequazioni si dicono equivalenti quando hanno lo stesso insieme di soluzioni.

I principi di equivalenza:

Aggiungendo ad entrambi i membri di una disequazione una stessa espressione numerica o letterale si ottiene una disequazione equivalente a quella data;

Per trasformare una disequazione in una equivalente possiamo:
- moltiplicare o dividere entrambi i membri per una quantità positiva diversa da zero
- moltiplicare o dividere entrambi i membri di una disuguaglianza per una quantità numerica negativa, cambiando il segno della disequazione.

Hai bisogno di aiuto in Algebra – Esercizi e Appunti di Algebra lineare?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove