Eliminato 3992 punti

MCD & mcm


Vedo molto spesso che tanti studenti fanno fatica a trovare il MCD e/o il mcm.
Credo che il problema nasca proprio dal nome che gli è stato dato, forse pensando che la sinteticità o il suono che hanno queste denominazioni fossero più importanti del senso che dovrebbero trasmettere.

Dicendo Massimo comun divisore l'attenzione viene attratta dalla prima parola, cioè "MASSIMO", quindi ci aspetteremo un numero "grande".

Leggendo Minimo comune multiplo viceversa siamo propensi a trovare un numero "piccolo" perché la nostra attenzione si focalizza sulla prima parola, cioè "Minimo".

Io credo che se li chiamassimo:

Divisore comune più grande
e
Multiplo comune più piccolo

faremmo un favore a tutti gli scolari e gli studenti di ogni ordine e grado.

Il MCD (Divisiore comune più grande) è un numero piccolo perché deve essere "contenuto" (come fattore) in tutti quelli che abbiamo e molto spesso è "1" anche se lo cerchiamo tra numeri molto grandi (esempio: MCD(771, 772)=1)

e il mcm (Multiplo comune più piccolo) è un numero grande perché deve "contenere" ognuno dei numeri dati e può essere Molto più grande dei numeri considerati (es.: mcm(2, 3, 5, 7)=210).

A cura di Carlo Giannini

Hai bisogno di aiuto in Algebra per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email