luisa00 di luisa00
Habilis 712 punti

Commento: “ Addio ai monti” di Lucia


Analisi del testo Addio ai monti

Il Manzoni propone il tema dell’esilio, attraverso l'analisi del doloroso distacco dalle cose e dalle persone care e ci presenta due situazioni di allontanamento differenti.
Quando Lucia osserva con terrore il palazzotto di Don Rodrigo, elevato sopra le casucce ammucchiate e con nostalgia la casa che avrebbe dovuto essere la nuova dimora degli sposi, ci presenta la partenza di chi lascia la propria terra volontariamente, sognando una vita diversa, sperando di trovare fortuna altrove e pensando di ritornarvi da persona diversa.
Quando , invece, Lucia guarda dalla barca in movimento il suo paese  natio che piano piano si allontana e riporta alla mente il tempo passato, vissuto nel paesello, ci presenta invece la figura dell'esule che è costretto ad abbandonare il proprio paese, le proprie abitudini per cause di forza maggiore , che sa di trovare una terra e persone che non ha mai desiderato di conoscere, che non riesce a pensare al momento del ritorno  nel suo paese tanto amato.

Infatti, sebbene nel tempo e nei luoghi, cambiano le cause, i contesti e le modalità per cui un uomo sceglie di lasciare la propria terra, possiamo sempre trovare elementi comuni a tutte quelle persone che si mettono in viaggio verso un nuovo paese
Lucia piange per l’abbandono del paese, per il suo destino incompiuto di sposa, per le sofferenze che attendono Renzo , con infinita tristezza dà l’addio ai monti tanto cari, ai fiumi , alla valle, alla sua casetta , pensa che il suo non è il viaggio di chi va altrove per cercare fortuna perchè lei non sceglie di andare , ma le sue parole, che in fondo sono quelle di Manzoni , ( una contadina non può esprimersi così bene, lo dice lui stesso quando afferma “ Di tal genere, se non tali appunto, erano i pensieri di Lucia” ), non contengono nessuna nota di disperazione , ed anche se non sono le sue, suo è lo stato d’animo , sua è la fiducia in Dio. Il Manzoni ci fa capire che anche se agli umili non è concesso il pregio della parola e della cultura, non è negato loro il dono dei sentimenti più nobili.
La gente umile , semplice, continua a sperare, ad avere fede, a vivere gli eventi con dignità e serenità, senza mai cedere alla disperazione, sorretta da un'incrollabile fiducia in Dio. Si affida tranquillamente al Suo volere , senza superbia, né arroganza, senza voler a tutti i costi tentare di dare un senso a quanto sta accadendo e proprio nella fiducia sta la grandezza della loro fede.
La fede in Dio rimane l'unico conforto contro la violenza, il dolore ed in questa morale, già chiara nelle parole di Lucia, sta la sintesi del motivo di fondo del romanzo.

Hai bisogno di aiuto in Riassunti Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email