Alessandro Manzoni

Milano nascita
1806 Parigi -'In morte di Carlo Imbonati' - secondo marito di sua madre
Scritto alla maniera dei sepolcri
Carme in endecasillabi
Elogia la sua integrità morale
Contiene un nuovo decalogo laico: le nuove virtù laiche (non si è ancora convertito)
es. Libertà, non accontentarsi, onorare il santo vero, tendere sempre all alto
Influenza degli ideologues

1810- Sposa la ginevrina Enrichetta, calvinista. Attraverso il giansenismo diventa cattolico e anche Enrichetta.
Inni sacri 1812-22 (fervore creativo)
5 inni sacri, nel progetto dovevano essere 12, vuole far tornare il popolo alle tradizioni cristiane: impegno etico-civile.

La Pentecoste- inno sacro scritto nel 1821
50 giorni dopo la Pasqua- discesa dello spirito santo sopra gli apostoli
1) apostrofe alla chiesa militante

2) Rievocazione del momento della discesa dello spirito
3) Preghiera allo spirito santo
Provvidenza di dio si fonde con la libertà degli uomini, la fede c’entra con la politica

Natale 1833 (composta nel 34)
Inno incompiuto perché é un dolore troppo forte, primo anniversario della morte di Enrichetta, non riesce a trovare risposte nel cristianesimo di fronte alla morte. Cecidere manus- gli cadono le mani. Si rivolge a Dio. Dio resta distante e incomprensibile

Odi civili
- canti

Il cinque maggio (composta nel 1821)
Scritta quando napoleone muore
Chiarifica che decide di cantare di napoleone non per leccare il culo (infatti dice ai posteri l’ardua sentenza), ma per far vedere come la grazia di dio vince anche chi si definisce dio in vita (Ei si nomò) e chi non ha virtù cristiane.
Mostra la caduta di napoleone
Provvida sventura --> viene salvato
Ritmo incalzante
Storia personale vs storia universale
Similitudine con il naufragio


Tragedie
Adelchi (1820-22)
Non è come le tragedie classiche, c’è speranza per i personaggi
Endecasillabi sciolti
Ermengarda viene ripudiata da Carlo Magno, Desiderio (padre di Ermengarda e Adelchi) vuole vendicarsi. Suo figlio Adelchi non lo appoggia in questa violenza. Scoppia una guerra tra Carlo Magno e i Longobardi.
Tema della provida sventura-->dolore come via per la santità
Coro--> dare voce al popolo, in questo caso popolo italiano
Motivi: produrre una catarsi di Aristotele
Materia storica, ma si focalizza sulle masse anonime come il popolo e interesse alle dinamiche del guazzabuglio del cuore umano.

Modelli: Schlegel, Shakespeare
Lettera al signor Chauvet--> difesa sul non mantenimento delle unità aristoteliche che limitano l ispirazione
Introduce la distinzione tra vero storico (attenersi ai fatti) e vero poetico (ciò che il poeta ha più dello storico, approfondire la materia storica). Invenzione poetica: invenzione=trovare qualcosa che già c’è, portare alla luce.

I Promessi Sposi
1821-23 Fermo e Lucia- prima edizione. È insoddisfatto: troppe digressioni
1827- I Promessi Sposi- un capitolo in più, attenta selezione lessico, riduzione degli aspetti romanzeschi e torbidi
1840- risciacquatura in Arno-->impara il toscano parlato a Firenze e toscanizza il lessico
aggiunta la Colonna Infame (appendice)
Stile:
vero storico+ vero poetico+ guazzabuglio del cuore umano
Sdoppiamento del narratore
Anonimo (autore del manoscritto)+ secondo narratore (omnisciente, richiama il lettore)

Tema della Provvidenza
“sugo della storia”→il male accade, l’uomo non può evitarlo o prevenirlo, può solo addolcirlo affidandosi alla provvidenza.

Colonna Infame
Colonna costruita come simbolo dell’infamia delle autorità infatti condannano ingiustamente Gian Giacomo Mora e Guglielmo Piazza perché si pensava che fossero untori, cioè che ungevano le porte ed erano ritenuti responsabili della peste.

Hai bisogno di aiuto in Vita ed opere di Alessandro Manzoni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email