Ominide 600 punti

Il ritratto di Dorian Gray

Autore: Oscar Wilde


Narratore: esterno


Focalizzazione: esterna


Ambientazione: Londra, Inghilterra


Tempo: XIX secolo


Protagonista/personaggi:



    -Dorian Gray: giovane ventenne molto affascinante, incontrato, ad una festa per la nobiltà, da Hallward che ne rimane positivamente sconvolto per la sua straordinaria bellezza, diventa la sua musa ispiratrice per la sua arte e viene infatti ritratto in vari dipinti del pittore.
    -Lord Henry Wotton: nobile intellettuale, studioso, molto riflessivo su tutti gli aspetti della vita, ogni giorno avanza nuove ideologie e teorie, con le quali riesce a sconvolgere la vita e il pensiero di Dorian, dal cui comportamento lo studioso è molto interessato.
    -Basil Hallward: pittore, amico di Wotton, molto coinvolto nell’amore per la sua arte, vede l’arte e la pittura come mezzo per esprimere se stesso.
    -Sibyl Vane: diciasette anni, attrice di poca fama di cui Dorian Gray si innamora.
    -James Vane: sedici anni, fratello di Sibyl, ben piazzato di corporatura, deve trasferirsi in Australia per trovare lavoro ma è preoccupato per la madre e la sorella a cui è molto legato.
    -Alan Campbell: vecchio amico di Dorian Gray, i due, molto amici un tempo, non si rivolgono più la parola in seguito ad un avvenimento che non viene esplicitamente descritto, ma Dorian, trovandosi implicato in una tragedia, chiede l’aiuto dell’amico che, essendo minacciato, lo accontenta e mesi dopo si suicida.


    -Lord Fermor: (chiamato zio George) zio di Lord Henry che gli chiede informazioni sulla famiglia di Gray, essendo lui un vecchio politico che conosceva a suo tempo tutte le famiglie della zona.
    -Lady Agatha: zia di Lord Henry da cui egli si reca molte volte per fare colazione.
    -Signora Vane: madre di Sibyl, lavora in teatro con la figlia perché deve pagare dei debiti al propietario, molto protettiva nei confronti della figlia.

Storia:


Il romanzo si apre descrivendo l’incontro tra Lord Henry e Basil Hallward nello studio di pittura di quest’ultimo. Fra i vari argomenti dei loro discorsi, il pittore descrive all’amico un bellissimo giovane da lui incontrato non molto tempo addietro, dalla cui bellezza adolescenziale è stato stravolto. Lord Henry rimane piacevolmente sorpreso dalla notizia e, forzando Basil, riesce ad incontrare il ragazzo, Dorian Gray, recatosi dal pittore per essere dipinto in un altro dei molti quadri del pittore che già lo rappresentano.
Dorian, dopo aver conosciuto Lord Henry, implora Basil di farlo rimanere, per avere qualcuno con cui parlare durante la posa, visto che il pittore, assorto dalla pittura, non apre bocca, e Basil, accetta la richiesta, anche se controvoglia per paura che Wotton possa persuadere troppo la mente del giovane con i suoi complicati pensieri e teorie.

Durante la posa Lord Henry intrattiene un controverso discorso con il giovane che, turbato dalle sue idee in merito alla giovinezza, la bellezza e il tempo che scorre è costretto a chiedere una pausa al pittore per prendere aria in giardino, dove Wotton lo segue e il discorso continua, finché il pittore non enuncia ai due che è finalmente riuscito a finire il quadro.
Il quadro finito viene descrritto da Basil come la sua più bella tela e anche Lord Henry e Dorian fanno tanti complimenti al pittore, che però si rende conto e decide di non poter esporre la pittura in una mostra, perché troppo rappresentativa della sua stessa anima. Vedendo la pittura su tela che lo rappresenta, e con la mente turbata dagli ideali del nuovo conoscente, Dorian, per istinto, si chiede se fosse possibile che il quadro, identico a lui, possa invecchiare mentre lui, al posto della tela, possa rimanere immutato.
Nei giorni seguenti l’amicizia tra Lord Henry e Dorian si approfondisce sempre di più, i due infatti si incontrano molte volte per andare a teatro o per cenare insieme; contemporaneamente il pittore si ingelosisce riconoscendo il sempre più ampio allontanemento del giovane da lui.
La vita di Gray procede, ogni giorno più turbata, e contemporaneamente più colta, a causa delle riflessioni di Lord Henry. Un giorno a casa del giovane viene spedito il quadro di Basil finito ed incorniciato, che viene attaccato al muro. Riguardando continuamente la pittura, in Dorian si accresce sempre più la paura di invecchiare, di perdere la bellezza della sua adolescenza; il pensiero che i suoi ricci da biondi divengano grigi e che i suoi occhi perdano il loro celeste splendente, è un’idea che lo ferisce e lo distrugge.
Turbato dai suoi nuovi sentimenti il ragazzo cerca anche nuove idee per estinguere le sue nuove paure, e passeggiando s’imbatte in un piccolo e umile teatro in cui decide di entrare, per svuotare la mente; è quando si apre il sipario, che viene sconvolto dalla bellezza allucinante della giovane attrice protagonista dell’opera, che con la sua bellezza e la sua bravura nella recitazione, riesce a rubare il cuore del nobile Gray, meravigliato del suo immediato innamoramento verso una ragazza di classe molto più bassa della propria.
Nelle sere seguenti, Dorian continua a tornare a teatro per osservare la ragazza fino a che un giorno decide di presentarsi a lei, esprimergli tutta la passione nei suoi confronti ed esternare i suoi sentimenti; la ragazza, Sybil Vane, rimane estasiata dalle lusinghe del nobile e perde la testa per lui.
Una sera Dorian decide di invitare a teatro i suoi amici, Basil e Lord Henry per dimostrargli la bravura della ragazza; durante la recitazione però, stranamente, Sybil non splende come al solito, al contrario agli occhi di tutto il pubblico appare come un’incapace, i due amici di Dorian decidono di andarsene mentre questo aspetta la fine dell’opera per sgridare Sybil per la terribile figura che gli ha fatto fare davanti agli amici; la ragazza cade in lacrime.
Il giorno successivo Dorian scopre che la ragazza si è suicidata e il dubbio principale è che lui stesso l’abbia istigata a farlo; l’amico Lord Henry gli consiglia di non dire niente a nessuno sulla sua conoscenza con l’attrice in modo che non possano sorgere dubbi.
Dorian ricomincia ad osservare il quadro, rimanendone sempre più inorridito dal fatto che il quadro sembra cambiare espressione, quasi invecchiando e imbtuttendosi sempre di più; per questo decide di nasconderlo, prima con un telo poi chiudendolo in una stanza della casa, chiusa a chiave da anni.
La vita dell’uomo continua, egli si appassiona di sempre nuovi argomenti come le religioni del mondo, la storia passata, la musica e molte altre, dandosi così alla bella vita, riconoscendo che in qualsiasi caso, dopo ogni sua malefatta, sarà sempre e comunque il quadro ad averne le conseguenze, come se rappresentasse la sua coscienza.
Dorian non vuole rivelare a nessuno il segreto della sua inalterata giovinezza ma spontaneamente lo dichiara a Basil, dopo molti anni che non lo incontrava, e immediatamente dopo lo uccide ritenendolo la causa di tutto questo suo malessere interno. Chiedendo aiuto al vecchio amico Alan Campbell, Dorian riesce a liberarsi del corpo del pittore senza farlo sapere a nessun altro.
L’uomo riprende i contatti con Lord Henry, e i due si recano per una vacanza nella villa di Dorian a Selby Royal insieme ad altri invitati; qui, durante una battuta di caccia, viene ucciso per sbaglio da un ospite James Vane, recatosi alla villa per uccidere Dorian come la notte di alcuni giorni prima aveva già tentato di fare.
Dopo essere tornato nella casa in città, ancora una volta Dorian ripensa al quadro e, dopo tanto pensare, si decide a vedere se esso fosse ancora mutato. Riguardando il suo ritratto l’uomo viene assalito da un forte desiderio di riscatto, per tutta la vita che ha passato preoccupandosi di quella pittura, rendendosi conto che fino ad ora non ha vissuto davvero, è stato solo servo delle sue paure. Così Dorian decide di eliminare il quadro, strapparlo, forse in questo modo potrebbe ricostruire una nuova vita.
Quando l’uomo sferra il colpo contro il quadro, per tutta la casa e per le strade circostanti, si sente un urlo e tutti i domestici si svegliano; quando finalmente riuscono ad entrare nella stanza chiusa a chiave, trovano il ritratto di Dorian Gray rappresentante tutta la sua meravigliosa bellezza e, davanti a questo, un uomo vecchio che scoprono, grazie agli indumenti, essere Dorian, invecchiato molto rispetto a poche ore prima, e morto.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email