saracut di saracut
Eliminato 658 punti

L'educazione civica - Fernando Savater

Nel suo articolo, Fernando Savater, rende pubblica la sua idea: i giovani del 2000 sanno molte cose, forse troppe, ma non hanno imparato a vivere nella società; conoscono solo i proprio diritti, ma non i loro doveri, non riescono a formulare un discorso corretto né a capirne uno. Non sanno essere dei cittadini. Non hanno quindi una preparazione politica (derivante dal greco polis, “città Stato”) e di conseguenza non conoscono la civiltà. Questo non vuol dire che i giovani siano ignoranti o poco istruiti, bensì sono stati educati male.
La scuola nell'educazione degli alunni ha un ruolo più che fondamentale difatti, secondo il docente di Etica Savater, tutte le materie che vengono spesso e volentieri considerate noiose e superficiali sono, in verità, le più importanti come per esempio letteratura, filosofia e tutte le altre discipline che aiutano a pensare e a riflettere, a mantenere “in forma” il cervello.

Nell'articolo viene menzionato Bin Laden, terrorista di origine saudita conosciuto soprattutto per aver organizzato il drammatico attentato dell'11 settembre a New York, il quale viene preso come esempio; lui è un ingegnere, quindi un uomo istruito, che ha avuto a che fare con materie scientifiche, difficili, ha dovuto utilizzare macchinari difficili ma ha anche ucciso persone innocenti.
“Formare professionisti è facile, il difficile è formare professionisti”
La preparazione tecnica non viene assolutamente disprezzata, anzi viene elogiata rispetto a quella di un tempo, ma il problema è un altro: i giovani vengono reputati socialmente e moralmente idioti.
Probabilmente le sue parole potrebbero risultare forti ma sono del tutto vere: la società odierna si sta riempiendo di geni dell'informatica totalmente incapaci di comunicare davanti a persone “vere”.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove