Ominide 1747 punti

Il Satyricon di Petronio

Petronio Arbiter
L' identità dell'autore del Satyricon, di cui si conosce solo il nome Petronio, è poco chiara, tanto che si parla di una "questione petroniana". Esso fu poi identificato in Gaio o Tito Petronio (sul praenomen gli autori sono discordi) detto anche Petronius Arbiter, un eccentrico personaggio della corte neroniana, a cui l'imperatore si affidava come esperto e giudice di ogni lusso e raffinatezza (elegantiae arbiter). Si suicidò per ordine di Nerone per essere stato denunciato dai suoi avversari a corte di aver partecipato alla congiura dei Pisoni.

Il Satyricon
Il titolo si può interpretare come "libri di satire" o "libri sui satiri" (personaggi mitologici lascivi), quindi è un opera comico-satirica di contenuto licenzioso contraddistinta dalla varietà di metro e stile.

Infatti l'opera è composta da prosa e versi, ed è giunta a noi purtroppo incompleta. Rovesciando lo schema epico il narratore è interno, incapace di dominare gli eventi ma solo di narrarli soggettivamente.
Trama: il protagonista e narratore è Encolpio, studente perpetuamente squattrinato, che vive con il suo servo ed amante Gìtone, affiancato dall'ambiguo amico Ascilto. In seguito entra in scena anche il vecchio letterato Eumolpo. Se il filo conduttore della trama è la maledizione del dio fallico Priapo ai danni del protagonista e la divisione e il ricongiungimento dei due giovani amanti tra rivalità, fraintendimenti e gelosie, l'opera si svolge nel seguire i variopinti personaggi mentre si incontrano e si scontrano con varie vicissitudini. La vicenda si svolge principalmente in una greca urbs dell'Italia meridionale e a Crotone. Della parte a noi giunta, sta al centro la Cena Trimalchionis (Trimalcione è un liberto arricchito, simbolo di una nuova classe borghese arricchita in ascesa, contraddistinta da grettezza e ignoranza). Altre importanti sezioni, affidati alla bocca di Eumolpo, sono le parodie epiche della Guerra di Troia e della Guerra Civile tra Cesare e Pompeo.
All'interno dell'opera sono inserite 5 novelle: la matrona di Efeso, la novella del lupo mannaro, la novella del vetro infrangibile, le streghe e il manichino di paglia, la novella dell'efebo di Pergamo.

Genere letterario
Ha una forma mista di prosa e versi, viene dunque definito un "pastiche" cioè un insieme di più generi letterari. Riprende:
- la Satira Menippea componimenti misti di prosa e versi di stampo comico;
- il genere satirico latino componimenti di vari metri e stili, di contenuto vario, genere spesso utilizzato nella denuncia dei vizi dei romani;
- il mimo: rappresentazione teatrale caratterizzata dall'imitazione di scene di vita quotidiana, dal realismo grottesco, dalla parodia di generi alti ;
- la Fabula Milesia: (soprattutto per le novelle) raccolta di novelle dai tratti licenziosi o macabri, raccontati spesso in prima persona.
L'opera è costruita sulla parodia dei romanzi erotici greci, infatti alla storia di due innamorati che vengono divisi e che si ricongiungono mantenendo la loro castità, si oppone la storia di due omosessuali e divisi dall'infedeltà di Gìtone.
Inoltre si ritrova un intento parodico dell' Odissea Omerica( con cui sarebbero in comune la tematica del viaggio, l'ira di un dio (Poseidone/il dio del sesso Priapo), il naufragio) e dell'Eneide con l'allusione all'incendio di Troia.

Realismo comico
Petronio vuole dare all'opera un intento realistico, cioè la volontà di riprodurre in tutti i suoi aspetti la realtà quotidiana del tempo nei ceti medio - bassi e anche nello stile linguistico, usando linguaggio popolare e schietto, tono basso e ricco di volgarismi, adattando ad ogni personaggio il linguaggio adatto al suo status sociale. Egli anche quando affronta temi seri (come la morte) mantiene il tono della narrazione ironico e divertito ma senza dare un giudizio.

Gli spazi
Gli spazi chiusi sono centrali nella trama perché i personaggi li ritengono rifugi sicuri, ma in realtà si rivelano come delle trappole dalle quali devono scappare per riprendere il viaggio nello spazio aperto.

Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email