Ominide 1586 punti

I Neoteroi

La condizione di piena crisi del secondo secolo portò a un diverso approccio dell’intellettuale alla cultura ufficiale: si sviluppò una nuova corrente culturale basata sull’evitare la partecipazione attiva alla vita della Repubblica. Dai primi decenni del secolo si manifesta un disinteresse per la cultura alta fatta di intellettuali che scrivono di letteratura latina e la affiancano all’attivismo politico, dato che la tradizione latina prevede che l’autore si occupi anche di politica, e si sviluppa la corrente della “poesia neoterica”, i cui membri rompono con la tradizione e producono componimenti distaccati dal contesto politico di riferimento, con un disinteresse per la tradizione elevata del Mos Maiorum e un nuovo ruolo dell’intellettuale impegnato che rigetta il ruolo tradizionale e ripiega su se stesso invece di porre al centro lo stato.

Se la repubblica va a rotoli, infatti, di chi dovrebbero cantare le lodi?
Cicerone usò, per definire questi uomini, toni dispregiativi in quanto la novità porta i poeti a non rispettare i loro doveri legati al mos maiorum, dunque a non rispettare il Minus, senso del dovere che il poeta doveva avere.
Si sviluppa dunque una nuova attenzione volta su una dimensione privata e intimistica, non sulla politica, esterna all’essere umano, ma su argomenti che riguardano la sua interiorità, i suoi sentimenti più intimi che muovono l’animo. Il ripiegamento su se stessi non è altro, in questo caso, che una risposta alla crisi del secolo: poiché non ci si può rivolgere attenzioni a un contesto non definito, la crisi e il disordine, ci si occupa di qualcosa di definito, l’animo.
Questa corrente entra a Roma attraverso modelli di riferimento ellenistici, autori di epoca classica quali Alceo e Saffo e di età Alessandrina, e i poeti più importanti appartenenti a questa sono Catullo e i suoi amici, quali Ediocinna e gli intellettuali del circolo di Catullo.
Hai bisogno di aiuto in Arcaica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email