Ominide 13147 punti

Livio Andronico

Livio Andronico è considerato dagli antichi il primo autore della letteratura latina.
Egli era un greco proveniente da Taranto, venne a Roma nel 272 a.C. alla fine della guerra fra le due città, al seguito di Livio Salinatore (da cui prese il nome). A Roma divenne grammaticus (professore) di latino e greco, fu anche scrittore di testi drammatici, tragici e comici e ne prese parte come attore. Nel 240 ai Ludi Romani, fu rappresentato per la prima volta una suo testo drammatico e nel 207 fu incaricato di comporre un partenio (canto di fanciulle) in onore di Giunone. Delle sue opere è rimasto poco; le sue coturnate (tragedie) erano legate al ciclo troiano e nonostante il suo nome non compare nel canone dei dieci migliori commediografi anche in questo campo fu il primo autore di palliate (commedie).
La sua opera più importante è la traduzione dell'Odissea di Omero, per i romani Odusia. Il metro adottato è il saturnio. Non tradusse meccanicamente, ma compì una vera e propria romanizzazione del testo, modificando il lessico e alcuni concetti sociali e religiosi (opera artistica). Naturalmente gli aristocratici erano già in grado di leggere l’Odissea in lingua originale, infatti l’Odusia divenne un testo scolastico.

Hai bisogno di aiuto in Arcaica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email