Genius 41983 punti

Arthur Conan Doyle: vita


Doyle Arthur Conan (1859-1930),scrittore inglese. Scozzese di origine (nacque a Edimburgo),appassionato di letteratura, lasciò che il rigore dei suoi studi di medicina influisse profondamente sul nuovo genere di narrativa da lui creato, il romanzo poliziesco scientifico. Infatti il protagonista delle sue storie gialle, l'investigatore Sherlock Holmes, riesce a risolvere i casi più intricati ricorrendo sia alle sue eccezionali, impeccabili capacità logiche ed intuitive, sia al proprio vastissimo bagaglio di conoscenze scientifiche.
il personaggio di Holmes e quello del suo fedele aiutante/cronista, il dottor Watson, popolarissimi sin dal primo romanzo in cui comparvero, Uno studio in rosso(1887), divennero i protagonisti di una celebre serie di romanzi,tra i quali citiamo Il mastino dei Baskerville(1902) e Le avventure di Sherlock Holmes (1903).
Di scarso rilievo si rivelano i romanzi storici e gli scritti dedicati ai fenomeni paranormali che Doyle - appassionato in materia- pubblicò di tanto in tanto.

Il personaggio di Sherlock Holmes


Le ragioni per cui Sherlock Holmes risulta una figura del tutto particolare nel panorama della letteratura giallo-poliziesca sono soprattutto due: la prima è che i romanzi dei quali è protagonista sono incentrati non tanto sulle sue avventure connesse con il caso da risolvere, quanto piuttosto sulle varie fasi che costituiscono il suo metodo deduttivo; la seconda è che Holmes elabora un vera e propria teoria dell'investigazione e ogni indagine non è altro che la dimostrazione della funzionalità delle norme che la compongono. Il motivo della spettacolarità delle imprese di Sherlock Holmes consiste nel lavorio rigorosamente scientifico della sua mente, basato sull'osservazione dei fatti, sulla loro concatenazione e sulla deduzione logica dei risultati. Indispensabile spalla di Holmes è il dottor Watson: a lui, solerte e volenteroso coprotagonista e confidente di mediocre intelligenza (in confronto alla quale meglio risalta l'acume del maestro), è affidato il compito di narrare le imprese del grande detective. Grazie a questo espediente, l'autore ha modo di far procedere la vicenda passo passo, per concedere al lettore l'illusione (poiché solo di illusione si tratta!) di poter giungere alle stesse geniali conclusioni di Holmes.
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email