Il Mouse

Il mouse è una periferica di input, che viene collegata a un dispositivo, per essere in grado inviare segnali di input, i quali saranno poi interpretati dall'elaboratore.

Il mouse fu inventato da Douglas Englebart e dal team che lui formò. All'epoca i computer erano composti da desktop e tastiera, e che solitamente non avevano , ma erano collegati ad un computer centrale a cui inviavano i loro programmi per essere eseguiti.
Il mouse usa il piano cartesiano come riferimento per muoversi sul desktop, e l'origine (0;0) si trova nell'angolo in alto a sinistra.
Esistono diversi tipi di mouse, ma quello più comune è quello con due pulsanti e la rotellina centrale.

Tasto sinistro- Il pulsante sinistro è utilizzato per seleziona l'oggetto, e attraverso il doppio clic per esempio possiamo lanciare l'esecuzione di un programma.

Tasto destro- Il pulsante destro è utilizzato di solito per attivare le opzioni del determinato oggetto.

Rotella centrale- La rotellina centrale è utilizzata per navigare all'interno delle pagine, e la sua funzione è quella di scrollare le pagine (mandarle su o giu; movimento orrizzontale)

I vecchi mouse avevano una pallina di gomma che serviva a determinare la posizione del puntatore sul desktop.
I nuovi mouse invece hanno un puntatore laser, che è molto più preciso della pallina, il quale non ha neanche più bisogno di manutenzione.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email