Ominide 8039 punti

Risorse ed economia- Slovenia

La Slovenia ha sempre goduto di un tenore di vita superiore a quello delle altre repubbliche della ex Iugoslavia,grazie soprattutto agli intensi scambi commerciali con i Paesi vicini. Dopo l'indipendenza questi scambi si sono intensificati e oggi la Slovenia ha fatto il proprio ingresso nell'Unione Europea.
Il settore agricolo risente della particolare morfologia del territorio. Le principali produzioni sono quelle di cereali, patate, uva e barbabietole da zucchero. Importante è lo sfruttamento del ricco patrimonio forestale.
L'industrializzazione in Slovenia è stata avviata all'inizio del Novecento ed è stata poi ampliata nel secondo dopoguerra. Le zone più ricche di industrie sono situate nei pressi delle grandi città e lungo la valle del fiume Sava.
I settori più importanti sono quello di base ( siderurgico, chimico, meccanico), l'alimentare e il tessile.

La rete ferroviaria e quella stradale sono abbastanza estese, nonostante il carattere montuoso del territorio. Anche la costa è dotata di un attivo porto commerciale, quello di Koper nella penisola istriana.
Il settore turistico è in continua espansione: località balneari, stazioni termali e per gli sport invernali, come quella di Kranjska Gora, attirano ogni anno migliaia di turisti; anche la capitale, Lubiana, attira ogni anno migliaia di turisti.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email