Ominide 1660 punti

Le risorse energetiche nel tempo

Fino al Settecento,l’uomo ha sfruttato l’energia termica della legna ,quella meccanica o quella eolica e dell’acqua corrente.
Fine Settecento,si utilizzò il carbone come fonte di energia meccanica,termica e luminosa.
Protagonista della prima rivoluzione industriale ,il carbone venne successivamente affiancato dal petrolio che caratterizzò la seconda rivoluzione industriale.
Nella terza rivoluzione industriale il petrolio è rimasto l’elemento più utilizzato per produrre energia.
Ha causato crisi petrolifere del 1973 e del 1980.
Il ricorso ad altre forme di energia,quali il gas naturale e l’energia termonucleare. La diffusione del metano ha comportato lo sviluppo di una rete di gasdotti per il trasporto a lunga distanza.
L’energia termonucleare è basato sullo sfruttamento dell’uranio e s’è affermata nella seconda metà del Novecento.

Minacce future

La crescita demografica,lo sviluppo economico e la sempre più intensa urbanizzazione innalzano il fabbisogno energetico su scala planetaria e la tendenza non sembra arrestarsi.
Nei prossimi decenni,saranno sempre più coinvolti i paesi in via di sviluppo,dove due miliardi di persone non hanno ancora accesso all’elettricità e al gas.
Gli scienziati stimano che, le riserve di facile estrazione basteranno fino a poco più di cinquant’anni.
Con ò’aumento del costo del petrolio,è però cresciuto l’uso di petrolio di difficile estrazione,come quello proveniente dall’Alaska, o quello cosiddetto <<pesante>> perché estratto da sabbie bituminose.
Anche le riserve di gas durerebbero poco,solo altri sessantacinque anni circa, se il suo uso non venisse limitato da altre fonti energetiche. Le riserve di carbone sono invece abbondanti,anche se il loro sfruttamento è limitato da preoccupazioni legate all’inquinamento,che vengono sempre più superate dai nuovi impianti.
Le risorse energetiche risultano mal distribuite sul globo : si stima che nel 2020 il Medio Oriente disporrà del 75% delle risorse petrolifere,mentre alla stessa epoca in Russia e ancora in Medio Oriente.
In ogni caso,perché usare fonti di energia non rinnovabili,come il petrolio,il carbone o il gas,mentre è già possibile lo sfruttamento di alternative rinnovabili e pulite.

Il ricorso all’energia alternativa

Oggi, più del 80% dell’energia proviene da riserve di combustibili fossili e dall’uranio.

Ma i numerosi problemi legati a queste forme di energia spingono il mondo verso l’utilizzo di energie rinnovabili.
Le energie rinnovabili in espansione sono quella solare-fotovoltaica,che sfrutta direttamente l’energia termica del Sole, e l’energia eolica,che sfrutta il moto del vento con apposite turbine.
A queste si aggiungono l’energia idraulica,che sfrutta il moto di caduta dell’acqua,la geotermica,che sfrutta il calore del sottosuolo,l’energia legata alla biomassa e il biogas.
E’ in espansione l’utilizzo dei biocarburanti.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email