VIP 2446 punti

LA RETE TRANSEUROPEA E I ‘’CORRIDOI’’

Per trasformare le reti nazionali delle vie di comunicazione in un unico sistema volto ad assicurare la libera circolazione delle merci, l’Unione Europea ha progettato due sistemi di vie di comunicazione: la Rete transeuropea di trasporto (Trans-European Network-Transport = TEN-T), che riguarda i collegamenti fra Paesi UE , e numerosi ‘’corridoi’’ paneuropei di trasporto, relativi ai collegamenti con i Paesi dell’Europa orientale.
La rete TEN-T e i corridoi sono basati su collegamenti prevalentemente stradali e ferroviari, con numerose diramazioni,grazie ai quali è possibile eliminare le strozzature e aggiungere i tratti mancanti fra un Paese e l’altro, intensificando i rapporti politici, commerciali e sociali con i Paesi dell’Europa orientale.
A questi corridoi, oggi solo in parte realizzati,si affianca la costruzione di porti, aeroporti, sistemi per le telecomunicazioni, oleodotti e gasdotti (le condutture utilizzate per il trasporto di petrolio e gas naturale).

I corridoi formano un denso reticolo, con numerose intersezioni che fungono da punto di scambio.
Tuttavia, la loro realizzazione non è semplice: vi sono molti ostacoli da superare, di natura amministrativa (i confini con Stati non membri dell’UE), geografica (soprattutto nei Balcani), storico-economica (la profonda arretratezza delle dotazioni iniziali di alcuni Paesi o la concorrenza tra percorsi diversi), sociale (l’avversione di numerose comunità locali verso infrastrutture che hanno un forte impatto ambientale).

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email