Ominide 8039 punti

Un mondo conflittuale

Con la disgregazione dell’Urss, gli Stati Uniti restarono per circa venti anni l’unica superpotenza, in una situazione geopolitica monopolare. La fine del contrasto dei due blocchi non ha migliorato la situazione anzi si sono moltiplicati i conflitti locali; questi derivano da molte cause:
• Divisioni religiose
• Lotte per l’indipendenza
• Rivendicazioni dello stesso territorio
• Invasioni in stati vicini
Dopo il 1990 sono ripresi anche i conflitti internazionali che hanno coinvolto Stati Uniti e suoi alleati; questi conflitti hanno dato origine al terrorismo islamico (principale organizzazione Al Qaeda, gravi attentati)
Oggi le aree di crisi sono quattro:
• Medio e vicino oriente
• Africa settentrionale
• Africa centrale
• Asia orientale e sud-orientale

La nuova situazione geopolitica


Nonostante il predominio statunitense in campo geopolitico sia ancora netto, la situazione geopolitica mondiale è in evoluzione (Francia, Regno Unito, Cina, Russia). Vi sono quattro paesi che possono essere definiti grandi potenze; in particolare Cina e Russia hanno accresciuto il loro peso geopolitico.
Questi Paesi fanno parte del Consiglio di sicurezza dell’Onu ( organismo che decide gli interventi militari e sono gli unici ad avere il diritto di veto). Ci sono molti Stati che sono definibili potenze geopolitiche emergenti; quindi si sta creando una situazione geopolitica multipolare. Queste situazioni di conflitto fanno pensare alla necessità di un governo globale del mondo, ma è difficile da attuare.

Organismi di guerra e di pace


Le missioni del consiglio di sicurezza dell’Onu non avvengono mai in paesi dei membri, per questo è considerato un organismo non democratico. Vi sono altri organismi geopolitici e militari costituiti in una specifica area: la “nato”: istituito nel 1949 composto da molti paesi Europei. La “nato” è un organismo di difesa militare.
Troviamo anche organismi non militari che hanno un ruolo attivo nella geopolitica internazionale. Sono le ONG: hanno scopi umanitari, di aiuto alle popolazioni nelle situazioni di difficoltà sono ad esempio la croce rossa, emergency, medici senza frontiere.
Negli ultimi anni le ONG hanno un ruolo geopolitico, per esempio mediano tra due etnie in guerra civile o tra governi di Due stati in guerra.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email