Geopolitica

La geopolitica è quella branca della geografia che si occupa di studiare il rapporto tra le realtà territoriali e le dinamiche politiche. In particolare la geopolitica si occupa di studiare diverse categorie:
- Sistemi politici.
- Rapporti di forza politici ed economici.
- Ruolo delle potenze regionali.
- Cause di tensioni politiche, militari, economiche etc.
- Ruolo delle organizzazioni internazionali.
Con la fine della seconda guerra mondiale, si venne a creare un assetto bipolare. Le due superpotenze USA e URSS erano molto diverse tra loro in quanto gli Stati Uniti erano una grande democrazia, caratterizzata da un'economia di mercato; mentre l'Unione Sovietica era un paese comunista controllata dalla dittatura di Stalin.
Nel 1947 il presidente Truman, dal momento che gli Stati Uniti erano preoccupati della rapida diffusione del comunismo, detenne che gli Stati Uniti dovessero fermare questa diffusione e pertanto organizzò un programma di aiuti, il cosiddetto Piano Marshall, in base al quale gli Stati Uniti aiutavano l'Europa nella ricostruzione economica e contemporaneamente aiutarono i partiti anticomunisti.

Questa guerra che avrebbe posto di fronte le due superpotenze (USA e URSS) fu evitata e questo "scontro sistematico" venne chiamato Guerra Fredda, perché si è svolta senza mai precipitare nel conflitto armato.
Nel 1949 l'Unione Sovietica riuscì a costruire la bomba atomica e i paesi che non si allearono né con gli Stati Uniti e né con l'Unione Sovietica vennero detti Paesi non allineati.
Questo sistema bipolare del mondo era ormai agli stremi, infatti la cartina dell'Europa cambiò con l'unificazione della Germania, la disgregazione della Iugoslavia e dell'URSS e la divisione in due della Cecoslovacchia. Questi avvenimenti il mondo si è avviato ad un assetto unipolare, incentrato sulla potenza degli Stati Uniti.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email