Habilis 4546 punti

Il mare e la morfologia delle coste


L’azione erosiva del mare, detta abrasione, è provocata da:
• correnti;
• maree;
• moto ondoso.

Al modellamento delle coste e dei fondali contribuiscono inoltre:
• la degradazione meteorica (fra cui l’alterazione chimica a opera delle
acque salate);
• la forza di gravità;
• l’azione degli organismi litoranei.
La tipologia delle coste è determinata da:
• natura delle rocce;
• struttura geologica della regione;
• presenza di fiumi che apportano detriti;
• presenza, anche in passato, di ghiacciai.
Dal punto di vista del profilo verticale le coste possono essere alte o basse. Lungo le coste alte la morfologia è determinata dall’azione erosiva del mare (falesie), mentre lungo le coste basse la sedimentazione prevale sull’erosione (spiagge, cordoni litoranei e tomboli).

Le coste sono sistemi dinamici in continua evoluzione, la cui morfologia dipende da fattori in grado di mutare l’equilibrio tra erosione e sedimentazione (apporti fluviali):

• abbassamenti o innalzamenti tettonici;
• variazioni eustatiche del livello del mare.
In generale, passando dallo stadio giovane, alla maturità, alla vecchiaia, i processi di erosione e deposizione tendono a compensarsi e pertanto il profilo orizzontale della costa tende a divenire da sinuoso e frastagliata a rettilineo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email