Per molto tempo la geografia ha avuto il compito di descrivere gli ambienti della Terra e i territori che venivano conosciuti grazie alle esplorazioni, ai viaggi dei mercanti e alle campagne dei militari.
Ora lo scopo primario della geografia è studiare le relazioni fra le caratteristiche di un ambiente naturale e le modalità di insediamento umano, le attività economiche, le forme di cultura.
Nella geografia sono previsti tre passaggi principali: l'osservazione, la raccolta dei dati e la spiegazione, a questo scopo gli studiosi si servono di strumenti come carte geografiche, foto e dati statistici. Nell'esame di un paesaggio si dovrà avere cura di riconoscere e classificare tre tipi di elementi:
- geografici = caratteristiche morfologiche ( corsi d'acqua, montagne, pianure... )
- ambientali = ( vegetazione, fauna,aspetti geologici... )
- antropici = cioè umani ( insediamenti, infrastrutture, attività produttive... )

Le carte sono lo strumento principale della geografia, consentono di raffigurare la superficie terrestre secondo diverse scale. I tipi di scale sono 2:
- scala grafica = rappresenta un segmento il quale esprime una distanza sulla carta
- scala numerica = esprime una frazione, il numeratore è l'unità, mentre il denominatore è un numero che indica quante volte deve essere moltiplicata una distanza presa sulla carta per ottenere la distanza reale sulla superficie terrestre.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email