I grattacieli sono edifici enormi ed imponenti che sono diventati il simbolo delle grandi città contemporanee. Il termine grattacielo deriva dall'inglese skyscraper che significa appunto "che gratta il cielo".
La loro struttura è costituita da un nucleo d'acciaio molto resistente e la loro forma slanciata da elasticità in caso di terremoti e permette all'edificio di oscillare, evitando il crollo.
Il primo grattacielo fu costruito a Chicago.
Nel 1871 il centro di Chicago fu distrutto da un violentissimo incendio.
Dopo, infatti, che gli edifici di Chicago realizzati in metallo (ghisa o ferro, che avrebbero dovuto resistere alle fiamme) vennero distrutti, ci si accorse che la struttura più adatta per i nuovi edifici doveva essere l'acciaio; che una fitta trama di pilastri e travi avrebbe permesso di raggiungere altezze di oltre dieci piani, e che le facciate potevano essere realizzate quasi interamente in vetro.
La ricostruzione del centro di Chicago fu quindi la prima occasione per realizzare i grattacieli.

Un gruppo di architetti della scuola di Chicago, si impegnò nei progetti dei nuovi edifici, ridisegnando l'immagine della città.
Il primo grattacielo della storia fu l'Home "Insurance" Building, realizzato nel 1885 da William Le Baron Jenney: era alto solo 10 piani, ma per la prima volta la struttura era in acciaio, anche se ancora inserita nella muratura e quindi invisibile all'esterno.
Dieci anni dopo Daniel Burnham progettò il Reliance Building, di ben 15 piani: fu il primo grattacielo a mostrare all'esterno la struttura in acciaio, chiusa da grandi vetrate.
Lo skyline di New York, ovvero il profilo dei grattacieli, è diventato l'emblema della grande città.
Il grattacielo più importante e famoso è l'Empire State Building, alto 381 m.
I grattacieli Newyorkesi indicano la supremazia politica e culturale degli Stati Uniti.
Per questo motivo i terroristi di Al-Quaida dell'attentato dell'11 settembre 2001 hanno deciso di attaccare proprio le Torri Gemelle.
In verità non fu solo un attentato, bensì 4 attacchi suicidi da parte di 19 affilati all'organizzazione terroristica di matrice islamica che dirottarono 4 voli commerciali causando un disastro che rimarrà per sempre nella storia degli Stati Uniti.
I dirottatori fecero schiantare i primi 2 aerei Boeing 767 della America Airlines sulle 2 torri del Word Tarade Center di New York, causandone in pochi istanti il collasso di entrambi i grattacieli.
Le 2 torri erano alte 420 m, avevano 110 piani, ospitavano 500 società internazionali, banche, agenzie di assicurazioni, ditte immobiliari, ristoranti e bar e vi lavoravano 50 mila persone.
Il 3° aereo fu fatto schiantare contro il Pentagono, sede del comando supremo degli Stati Uniti.
Il 4° aereo era diretto verso la Casa Bianca a Washington, ma si schiantò a Shankeville in Pennsylvania.
Gli attacchi causarono circa 3000 vittime tra cui 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti.
La maggior parte di essi erano civili di 70 diverse nazionalità.
Questi sono tre brevi video testimonianza: la prima è una telefonata effettuata da una signora poco prima di morire e gli altri due sono i le testimonianze di tre italiani sopravvissuti al disastro.
Nel 2006 venne avviata la costruzione del "National September 11 Memorial & Museum", presso i New Tarade Center, dove sorgevano le torri gemelle.
I lavori finirono 5 anni dopo e il monumento è stato inaugurato durante il decennale dell'attentato, mentre il museo è stato aperto al pubblico il 21 maggio 2014.
Questa scritta sul muro del museo riporta una citazione di Virgilio, “Nessun giorno vi cancellerà dalla memoria del tempo” (No day shall erase you from the memory of time).
Al posto delle due torri ci sono due fontane all'interno delle quali, sui bordi, c'è l'incisione dei nomi delle persone morte nel disastro.
Ora la "corsa al grattacielo" si sta espandendo a macchia d'olio.
Il primato per il maggior numero di grattacieli va a Hong Kong, e la Shanghai Tower è diventata, nel 2013, l'edificio più alto della Cina, con i suoi 632 m.
Invece Dubai, negli Emirati Arabi, ha il primato per l'edificio più alto del mondo, il Burj Kalifa, alto ben 828 m.
Questa è una tabella che riporta i 10 grattacieli più alti del mondo.
I grattacieli però rappresentano da una parte l'espressione più alta dell'ingegno umano, sia per le capacità ingegneristiche che per la creatività di architetti e designer, ma dall'altra una minaccia per l'ambiente perche la costruzione di un edificio del genere comporta un enorme impatto ambientale che è in contrasto con i nuovi principi di "sostenibilità" perché comportano l'uso di immense risorse per la loro costruzione, ma anche per la loro struttura che deve sfidare le leggi fisiche.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email