Ominide 15541 punti

Friuli-Venezia Giulia: il territorio, i monti, le pianure


La parte territorialmente più estesa è quella del Friuli, che costituisce la provincia di Udine. La Venezia Giulia include fisicamente il territorio che sta tra il crinale delle Alpi Giulie e il Mare Adriatico, e comprende anche la Penisola d’Istria. Come si è già detto, di essa è rimasta all’Italia una minima parte, e cioè l’esigua striscia di pianura corrispondente alla provincia di Gorizia. La Provincia di Trieste è costituita da una lingua di terra lungo il golfo omonimo. A Occidente di questo le coste sono orlate di lagune: le più estese sono le lagune di Marano e di Grado, collegate alla grande Laguna Veneta per mezzo di canali. Il Friuli è formato da una zona settentrionale montuosa e da una zona meridionale pianeggiante. La zona settentrionale montuosa comprende le Alpi Carniche e le Prealpi Carniche e Giulie. Le Alpi Carniche, il cui spartiacque segna il confine con l’Austria, presentano aspetti piuttosto aspri; l’unico valico agevole è il Psso di Taevisio, per cui transita la ferrovia Venezia-Vienna. Tra le Alpi e le Prealpi Carniche si apre l’alta Valle del Tagliamento o Carnia, coperta di boschi di conifere e coronata da verdeggianti pascoli alpini. La zona meridionale pianeggiante, che digrada fino alla Laguna di Marano, inizia all’orlo di una fascia collinare coltivata a viti, e si presenta piuttosto arida e petrosa nella parte alta; è più fertile nella parte inferiore, dove abbondano le acque dei fontanili. Il Monte Canin, la più alta vetta della zona, è noto per fatti d’arme della prima guerra mondiale. Nel cantiere navale di Monfalcone vengono costruite per conto dell’Italia e di molti altri Paesi navi per passeggeri, navi da trasporto, petroliere, navi da guerra.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email