VIP 2446 punti

L’EUROPA OCCIDENTALE

La maggior parte dei Paesi di questa regione ha un carattere marittimo, perché quasi tutti si affacciano sul mare, soprattutto sull’Oceano Atlantico o sui mari da esso dipendenti; Spagna e Francia (con monaco) hanno anche un versante mediterraneo.
La Penisola Iberica ha un territorio mediamente elevato, con pianure per lo più limitate alla fascia costiera; i Pirenei la separano dalla Francia, dove hanno inizio estesi bassipiani compresi tra le coste a nord e le Alpi a sud e percorsi da fiumi navigabili. Nelle Isole Britanniche i rilievi sono di modesta altitudine, ma le coste sono alte e frastagliate. L’Europa occidentale ha avuto un ruolo importantissimo nella storia europea e mondiale a partire dalle esplorazioni geografiche che portarono alla scoperta dell’America e all'affermazione dell’Atlantico come principale zona economica e politica del continente.
Oggi questo ruolo è testimoniato dall’importanza assunta dalla lingua inglese, ma anche dal francese e dallo spagnolo, lingue diffuse in tutto il mondo. Anche i forti flussi di immigrazione che oggi hanno trasformato la società, facendola diventare multietnica, in questa regione si sono verificati prima rispetto al resto d’Europa.

Benché tutti i Paesi della regione appartengono all'area degli Stati avanzati, vi sono alcune differenze tra quello dallo sviluppo più solido e consolidato ( Francia, Paesi Bassi, Regno Unito) e quelli di più recente affermazione (Spagna, Irlanda) che sono più esposti alle crisi economiche.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email