Ominide 343 punti

La climatologia

il clima è l’insieme delle condizioni atmosferiche che determina una zona geografica (temperatura, umidità, precipitazioni atmosferiche e venti).
La climatologia è la scienza che studia del clima.
La meteorologia è la scienza che studia il meteo, le variazioni delle condizioni atmosferiche in un breve periodo.
Apparentemente ci può sembrare che il meteo vari in modo casuale, ma preso su una scala di qualche anno notiamo che segue uno schema più o meno preciso.


Le osservazioni meteorologiche

i parametri che determinano il meteo sono temperatura, intensità e verso dei venti, umidità, pressione atmosferica, piovosità. Le osservazioni vengono fatte:
a terra
tramite delle stazioni meteorologiche distanti dal suolo qualche metro, sono molto precisi ma delimitano solo una parte di terreno limitata

Nell’atmosfera
mandano nell’atmosfera dei palloni-sonda che mandano dati via radio a centrali meteorologiche a terra. i dati sono attendibili per un arco di tempo di qualche giorno.
Telecomunicazioni da satellite
i satelliti mandati nello spazio girano intorno alla terra permettendo un quadro completo di massimo una settimana.

L’energia

L’energia è una risorsa naturale che comprende elementi del clima quali: fotoperiodo, luce e la temperatura.
fotoperiodo
Il fotoperiodo è la durata delle ore di luce; e determina la fioritura (fotoperiodismo) nelle piante: longidiurna, se la pianta fiorisce quando si allunga il giorno, e brevediurna quando si riduce.
Luce
la luce caratterizza la vita delle piante e i caratteri della luce sono:
-Qualità questa caratteristica della luce determina la distribuzione delle piante a seconda delle zone di ombreggiatura
-Quantità influenza la fotosintesi ed è l’intensità delle radiazioni
-Direzione perché il fusto si dirige verso la direzione della luce.

La radiazione solare

La radiazione solare dipende da:
ampiezza dell’angolo della terra e della radiazione; maggiore è l’inclinazione e minore è la quantità delle radiazioni.
grado di assorbimento dell’atmosfera.
presenza di nubi.
inclinazione del suolo.
Le radiazioni che vengono sulla terra parte sono riflesse (albedo), una parte utilizzata per la fotosintesi e le restanti sono radiazioni infrarosse assorbite dal terreno.

L’effetto serra dipende dal fatto che le radiazioni infrarosse emesse dalla terra hanno una lunghezza d’onda troppo lunga per poter passare l’atmosfera. gas nell’atmosfera vapore acque, anidride, biossido di azoto, metano e ozono.
La temperatura

la temperatura varia nel tempo e nello spazio; le variazioni della temperatura sono chiamate escursioni termiche che possono essere giornaliere e stagionali

Escursione termica stagionale

è la differenza tra temperatura massima estiva e minima invernale. nelle zone temperate dove la temperatura varia di più la differenza delle stagioni è più evidente. la neve funge da coibente termico per le vegetazioni.

Escursione termica giornaliera

é la variazione della temperatura minima notturna e la massima diurna. è più evidente delle zone desertiche, mentre nelle zone temperate è più evidente in primavera ed in autunno.

Variazione della temperatura nello spazio

la temperatura cambia di circa cinque gradi e mezzo per ogni km di elevazione.
Il suolo riscalda gli strati più vicini al suolo così l’aria si riscalda diventa più leggera e sale mentre scende quella freddo. Il suolo prende calore durante il giorno e lo rilascia la notte.
quando abbamo il fenomeno inverso viene chiamato inversuone termica.

Il Vento

L’aria ha molto raramente la temperatura e/o la pressione atmosferica uguale ad un altro punto così si formano movimenti di masse d’aria: i venti.

Caratteristiche

Le caratteristiche del vento sono: la direzione, l’intensità e la velocità. i venti si distinguono in venti costanti e venti periodici (cambiano verso periodicamente).

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email