Ominide 14591 punti

Austria: le risorse minerarie e le industrie


Abbastanza ricche sono le miniere di ferro e di magnesite della Stiria e della Carinzia. Vengono inoltre estratti minerali di piombo e zinco in Carinzia, grafite in Stiria e nell’Austria Inferiore, salgemma nel Salisburghese. Di scarsa importanza sono i giacimenti di carboni fossili, a eccezione di quelli di lignite della Stiria; discreta è, invece, lungo il Danubio, la produzione di petrolio, che pone l’austria al quarto posto tra i paesi petroliferi europei. Ingente è la produzione di energia elettrica, grazie anche alle grandi risorse d’acqua delle montagne. A Vienna, a Graz e a Linz si trovano importanti stabilimenti siderurgici e meccanici; le industrie tessili lavorano materie prime interamente importate dall’estero; a Vienna è fiorente anche l’industria degli strumenti musicali, che vengono largamente esportati. Altri prodotti che alimentano una forte esportazione sono quelli dell’industria del legno (mobili, pasta di legno, cellulosa, carta ecc.).un altra risorsa proviene dall'industria siderurgica e quella idrogeologico-elettrica costituita dalla produzione di materie prime come ferro, rame, zinco, manganese, allumino, e piombo. Sviluppatissima è l’industria turistica, che dispone di moderne attrezzature ed è fonte di ricchezza per il paese.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Cecoslovacchia - Risorse minerarie e industrie