Ominide 14591 punti

Cecoslovacchia: le risorse minerarie e le industrie

Ricco di risorse è il sottosuolo da cui si ricavano: carbone (antracite, soprattutto in Slesia, lignite in Boemia), minerali di ferro in Slovacchia e nella boemia centrale, minerali di rame, piombo, zinco, oro e minerali radiottivi nei Monti Metalliferi Slovacchi. Molto redditizie sono le miniere di grafite, che forniscono la materia prima della fiorente produzione delle matite. Le industrie siderurgica e meccanica, che si accentrano nelle maggiori città, vantano complessi tra i più imponenti d’Europa, quali le fabbriche Skoda, che producono autoveicoli e armi. Le industrie più diffuse sono però le tessili, sebbene dipendano dall’estero per le materie prime. Anche le industrie chimiche sono molto sviluppate. Assai note sono pure l’industria del vetro e quella delle porcellane in Boemia, l’industria delle calzature, largamente esportate, quelle della carta e del legno, connesse con il razionale sfruttamento delle foreste che rivestono tanta parte del paese, e le industrie alimentari. Un prodotto cecoslovacco universalmente apprezzato è la birra, come maggior risorsa del paese, il cui maggiore centro di fabbricazione è Pilsen. L’industria degli strumenti musicali (strumenti a fiato, a corda, pianoforti, organi) è una delle più famose d’Europa.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Austria - Risorse minerarie e industrie