Genius 24323 punti

II versante tirrenico


Se dalla dorsale appenninica rivolgiamo lo sguardo verso il mar Tirreno, osserviamo una conformazione del
territorio molto diversa da quella del versante adriatico. Nel mezzo delle catene montuose, infatti, tra gruppi di colline e rilievi isolati che sorgono tra la catena appenninica e la costa, si aprono conche, altopiani e piccole piane, generalmente di non grandi dimensioni.
Questo territorio è percorso da fiumi che, a differenza di quanto accade sul versante adriatico, non procedono più direttamente dalla montagna appenninica verso la costa, ma si incuneano tra la catena appenninica e le catene dei rilievi che sorgono tra questa e la costa.
Di conseguenza, il loro corso è piuttosto vario, con tratti trasversali rispetto alla costa e tratti longitudinali. Il corso del Tevere costituisce un esempio significativo: scende lungo la val di Chiana, tra l'Appennino toscano e le colline del Chianti e passa tra gruppi montuosi tenendo un percorso longitudinale rispetto alla costa; superati i monti Sabini, compie una svolta e si dirige verso il mar Tirreno con un percorso trasversale.

Vegetazione e coltivazioni


Mentre sul versante adriatico, procedendo dalla costa alle montagne si incontrano più o meno ovunque le stesse fasce di vegetazione, sul versante tirrenico accade di trovare dapprima la macchia mediterranea e la fascia delle coltivazioni ortive, poi il bosco a latifoglie e la foresta o a ad aghifoglie e, quindi, penetrando in una conca, di tornare al bosco latifoglie e alle coltivazioni.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email