Ominide 850 punti
Questo appunto contiene un allegato
Dilatazione dei corpi scaricato 28 volte

Dilatazioni dei corpi

In fisica si fa un distinguo tra dilatazione lineare, superficiale e volumetrica.

Dilatazione lineare

La dilatazione è dovuta dal calore che fornito agli atomi del corpo, fa aumentare l'agitazione termica e quindi questi atomi agitandosi hanno bisogno di più spazio e dunque occupano un volume maggiore.
 A parità di variazione di temperatura si allungano di più alcune sostanze e meno altre.
 A parità di lunghezza lineare e a parità di sostanza avrò un allungamento maggiore dove c'è una variazione di temperatura più elevata.
 A parità di sostanza e a parità di variazione di temperatura si allunga di più l'oggetto che inizialmente era più lungo.
Da ciò deduciamo che l’allungamento lineare di un corpo dipende dalla sostanza e dalla variazione di temperatura e dalla lunghezza iniziale dell'oggetto.

Dilatazione superficiale

Dipende dalla variazione di temperatura, dalla sostanza e dalla superficie iniziale.
Troveremo un legame tra lambda e beta. Dimostriamo che beta è circa 2 lambda perché una superficie è fatta da due dimensioni, e quando riscaldo questa superficie aumenta sia la lunghezza sia la larghezza è quindi aumenta come conseguenza anche la superficie dell'oggetto.

Dilatazione Volumetrica

Quando viene riscaldato aumenta le sue 3 dimensioni: altezza, larghezza e lunghezza e quindi il suo volume.

Hai bisogno di aiuto in Termodinamica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email