gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

La scienza per Mach studia le connessioni esistenti tra elementi. Di conseguenza, ogni distinzione all'interno di essa, per esempio quella tra fisica e psicologia, ha carattere puramente convenzionale: la fisica si occupa delle connessioni esistenti tra quei complessi di elementi che vengono chiamati abitualmente "corpi" e non presta attenzione invece a quel complesso di elementi che solitamente viene chiamato "io psicologico".
Del complesso di elementi, che si presenta apparentemente come un tutto unico, noi tendiamo a metterne in evidenza alcuni, trascurandone altri. Dapprima l'astrazione avviene inconsapevolmente, senza intervento della nostra volontà, cogliendo, come fanno gli animali, quelle relazioni tra elementi che sono particolarmente utili alla no-stra conservazione. Le conoscenze così acquisite formano la vera base, la conoscenza certa su cui poggiano tutte le dimostrazioni della scienza: per Mach i fondamenti di tutti i principi scientifici, anche quelli più astratti e teorici, consistono in esperienze elementari; per esempio, i principi della meccanica non sono altro che traduzioni raffinate della "verità" primitiva che i corpi, lasciati a se stessi, non vanno verso l'alto. Il processo di astrazione, iniziato inconsciamente, viene poi coscientemente assunto come metodo di indagine della realtà, fino a produrre astrazioni sempre più complesse che culminano nei concetti.

La finalità pratica della scienza


Mach fu influenzato anche dall'evoluzionismo darwiniano. A suo parere, l'attività conoscitiva va intesa, come tutti gli altri processi vitali, alla stregua di un adattamento, di una risposta agli stimoli dell'ambiente esterno. La realtà non è contemplata passivamente dall'uomo, ma vissuta, modificata, costruita. Già la semplice sensazione è un atto indirizzato alla difesa. C'è in questo una continuità tra l'uomo e gli animali: entrambi reagiscono agli stimoli esterni per difendersi.

A questa concezione non può sottrarsi neppure la scienza, che pure è la forma più alta di conoscenza. Essa ha un fine pratico, utilitaristico, costituito dalla conservazione della specie; e questo fine è tanto più raggiunto quanto più la scienza è economica, cioè ricostruisce i fenomeni nel modo più semplice possibile.

Hai bisogno di aiuto in Concetti generali di fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email