Genius 24871 punti

h2]Le misure dirette [/h2]

L’operazione di misura delle lunghezze viene effettuata in genere confrontando la quantità da misurare con l’unità di misura scelta, utilizzando lo, strumento di misura più adeguato a seconda delle circostanze: il metro o altri strumenti di misura derivati da esso, quali il righello, il calibro, la bindella metrica ecc. .
In casi del genere, si dice che la misurazione viene effettuata con metodo diretto, poiché la grandezza da misurare viene messa a confronto direttamente con la sua unità di misura.
La scelta dello strumento per la misurazione di una determinata grandezza fisica dipende soprattutto dalla quantità che deve essere misurata e dalla precisione con cui si desidera esprimere la misura.
Per questo motivo, le caratteristiche principali degli strumenti di misura sono la portata e la sensibilità.

La portata di uno strumento è uguale al massimo valore della grandezza da misurare, ottenibile con lo strumento stesso.
Per esempio, quando diciamo “un righello da 50 cm” indichiamo che la sua portata è uguale a 50 cm. Se la lunghezza da misurare è maggiore di 50 cm, un righello ditale portata risulta scomodo; pertanto, è meglio procurarsi uno strumento con una portata maggiore.
La sensibilità di uno strumento di misura è uguale alla minima variazione della grandezza da misurare, rilevabile dallo strumento stesso.
Hai bisogno di aiuto in Concetti generali di fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email