Video appunto: Einstein


In questo appunto viene effettuata un’analisi accurata con elenchi puntati riguardante la vita dello scienziatoAlbert Einstein, le varie scoperte scientifiche che effettuò, le sue teorie e in particolare un approfondimento sulla teoria della relatività generale e infine del premio Nobel che ricevette prima di morire.


Indice
Biografia di Albert Einstein
Le sue scoperte scientifiche
Le sue teorie
Il premio Nobel

Biografia di Albert Einstein



Albert Einstein fu un fisico tedesco, considerato il più importante del XX secolo.

  • Albert Einstein nacque a Ulma, nel Wuttemberg, in Germania il 14 marzo del 1879.

  • Fu figlio di due proprietari di una piccola azienda chiamati rispettivamente Hermann e Pauline Einstein.

  • Albert Einstein nel tempo libero si dedicò alla lettura della matematica, filosofia e fisica.

  • Nel 1886 iniziò a studiare matematica con un amico di famiglia il quale gli procurò numerosi testi scientifici.

  • Nel 1895, all’età di 16 anni, Albert Einstein non riuscì a superare un esame a Zurigo e viene quindi rispedito in Svizzera alla sua famiglia, dove nel 1896 ottenne finalmente il diploma.

  • Nel 1898, quando ebbe 19 anni, si innamorò di una sua compagna di studi serba, chiamata Mileva Maric.

  • Nel gennaio del 1902, Albert Einstein e Mileva Maric diedero alla luce una figlia di nome Lieserl.

  • Nel 1903 la figlia Lieserl morì di scarlattina.

  • Sempre nel 1903, Albert e Mileva si sposano in Municipio e in seguito Mileva Maric concepì altri due figli.

  • Albert Einstein trovò un lavoro all’ufficio brevetti di Berna, dove insieme ad un suo collega di lavoro Michele Besso, fondò un gruppo di discussione chiamato “Accademia Olimpia”, in cui Albert Einstein e i suoi amici discussero di scienza e filosofia.

  • Nel 1905 divenne docente all’Università di Berna.

  • In seguito nel 1909 divenne professore di fisica teorica all’Università di Zurigo.

  • Nel 1910 in seguito ricoprì lo stesso ruolo all’Università di Praga.

  • Nel 1913 Albert Einstein ottenne la cattedra di fisica all’Accademia Prussiana delle Scienze e si trasferì dunque a Berlino.

  • In seguito Albert si innamorò di sua cugina Elsa, dunque divorziò con la moglie Mileva Maric il 14 febbraio 1919 e si risposò con Elsa il 2 giugno dello stesso anno.

  • Albert Einstein è costretto a migrare negli Stati Uniti a causa dell’avvento del regime fascista di Adolf Hitler.

  • Nel 1913 si rifiutò di firmare un manifesto a favore della guerra.

  • Nel 1939 scrisse una lettera indirizzata a Franklin Roosevelt riguardo il progetto sulla bomba atomica.

  • Il 17 aprile 1955 venne colpito da una improvvisa emorragia in seguito alla rottura di un aneurisma dell’aorta addominale.recensione di Albert Einstein di Abraham Pais

  • Il 18 aprile 1955 morì all’ospedale di Princeton alle 7 e 15 del mattino.




Le sue scoperte scientifiche




Un anno molto particolare fu il 1905, in cui Albert Einstein iniziò la sua carriera da scienziato. In questo anno pubblicò quattro articoli riguardanti tre aree distinte della fisica:


  • Nel primo articolo, Albert Einstein dimostrò e confermò la teoria di Max Planck ( formulata intorno al 1900 ) riguardo il quanto di energia per quanto riguarda la spiegazione dell’effetto fotoelettrico.

  • Nel secondo articolo, Albert Einstein analizzò il moto browniano al quale fornì sia una ipotesi di aleatorietà sia una valutazione di tipo quantitativo.

  • Negli ultimi due articoli infine Einstein propose la sua teoria della relatività ristretta e della relatività generale



Le sue teorie



Dopo aver parlato dei 4 articoli che Albert Einstein pubblicò nel 1905, andiamo ad analizzare l’ultimo articolo riguardante la teoria della relatività generale. Infatti, nell’anno 1915, il fisico Albert Einstein propose una teoria relativistica della gravitazione, chiamata anche teoria della relatività. Con questa teoria:

  • Albert Einstein descrisse le proprietà dello spazio-tempo a quattro dimensioni.

  • Secondo questa teoria la gravità rappresentò la curvatura dello spazio-tempo.

  • Questa teoria descrive l’interazione gravitazionale non più come la teoria di Newton ovvero come una azione a distanza fra due copri dotati di massa, ma come l’effetto di una legge della fisica che legò la curvatura dello spazio-tempo con la distribuzione e il flusso di massa contenuto in esso.

  • Grazie a questa teoria, Albert Einstein potè affermare che la forza peso fosse in realtà una forza apparente osservata in riferimenti non inerziali.

  • La teoria della relatività generale formulata da Albert Einstein è alla base dei modelli cosmologici moderni della struttura dell’universo.

  • Albert Einstein decise di attribuire a questa teoria della relatività il termine “generale”, in quanto dedusse che la curva dello spazio-tempo imponesse l’equivalenza ad ogni sistema di riferimento possibile.



Il premio Nobel




  1. Albert Einstein ricevette nell’anno 1921 il Premio Nobel per la Fisica per il suo lavoro del 1905 riguardante la spiegazione dell’effetto fotoelettrico.

  2. In quegli anni Albert Einstein iniziò a dedicare i suoi studi alla ricerca di teorie di campo unificate e fece alcuni tentativi di spiegazioni alternative dei fenomeni quantistici.



A cura di Aurora.