Ominide 4479 punti

Per estetismo si intende il piacere sensuale, materiale. Questa scelta sembrerebbe una scelta congeniale, che possa appagare i desideri di un uomo, ma in realtà questo percorso non fa altro che illudere il soggetto dove gli tradisce la propria personalità, il suo comportamento prima o poi lo porta a cadere nel senso del vuoto interiore, ovvero quella dimensione negativa dettata da Schopenhauer ovvero la noia. Il vuoto e la noia sono quindi gli elementi che scaturiscono nel soggetto che ha deciso di vivere senza Dio. La conseguenza inevitabile è la disperazione che caratterizza la vita di un soggetto che vive senza Dio. Dalla disperazione può scaturire il suicidio, quindi il gaudente (seduttore) può rischiare di suicidarsi cadendo nel mondo dell’inutilità. La dimensione estetica viene vista in maniera negativa perché la priorità dell’uomo deve essere improntata verso Dio. L’altro percorso che si presenta all’uomo è la vita etica. Essa è un esistenza vissuta conformemente agli ideali morali che vengono professati all’interno della famiglia. Il protagonista del percorso è il pater familias che viene posto come emblema per la scelta del percorso etico, la scelta viene condizionata dal rispetto della morale, realizzata in maniera convenzionale dove il tutto è alla base della vita familiare. Il marito professa questi ideali attraverso il lavoro, credere nel lavoro, rispetto per il vincolo del matrimonio e il rispetto al vincolo verso l prole che obbliga il genitore a prendersi cura della loro educazione e istruzione.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email