ddbusa di ddbusa
Ominide 12 punti

Marx, il "Misticismo Logico": Una definizione


Questa espressione si riferisce alla critica mossa da Marx al metodo di Hegel, accusato di trasformare le realtà empiriche in allegorie di una realtà spirituale (ossia l' idea) che abiterebbe occultamente "dietro" di esse, fungendo così da loro "significato" e loro "giustificazione" speculativa.
Ad esempio, invece di limitarsi a constatare l' esistenza della monarchia, Hegel ne legittima la validità, scorgendo in essa la sovranità statale personificata.
Secondo Marx il "mistero" di questo artificio filosofico va ricercato nel capovolgimento idealistico del rapporto tra soggetto e predicato, capovolgimento in vitù del quale Hegel, dopo aver costruito il concetto astratto di Spirito partendo dalla realtà concreta, finisce per fare della realtà la manifestazione necessaria dello Spirito stesso. Da ciò il giustificazionismo speculativo ed il conservatorismo politico di Hegel, che perviene a "canonizzare", o a "santificare", la realtà insistente e le istituzioni sociali in cui essa si incarna. Questo metodo "mistico" di Hegel, oltre ad essere fallace sul piano filosofico, porta alla santificazione ed alla canonizzazione della realtà esistente in manifestazioni necessarie e razionali dello Spirito. Questo metodo, si trasforma quindi in accettazione delle istituzioni statali vigenti ed in sostegno ideologico di un atteggiamento reazionario.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email