Ominide 4479 punti

Tra le scoperte fisiche di Galilei:caduta dei gravi. Aveva scoperto che la caduta di due corpi di peso diverso ha lo stesso tempo. Lo notò perché fece dalla torre di Pisa due pesi diversi e si rese conto che quello più pesante toccò prima il suolo ma solo di poco rispetto all'altro. Quindi sperimentò in laboratorio dove non ci sono interferenze. Ciò andava a scardinare la fisica Aristotelica secondo cui la caduta di un corpo dipende dal peso. Gli esperimenti li chiama cimenti.
La scienza rispetto alla religione è per Galilei oggettiva poichè lui annovera tra le scienze solo quelle materie che studiano i fenomeni quantificabili ed esperienziali. Per far capire questo suo pensiero fa una similitudine bellissima affermando che "la natura è come un grande libro i cui caratteri che devono essere decifrati e decodificati,sono caratteri matematici".
Galilei è un metodo più pratico che teorico poichè egli lo ha realmente messo in atto.

si divide in due momenti significativi:
1) le sensate esperienze= dare un senso alle esperienze sensoriali,capirle e studiarle.
Osservazione sistematica e formulazione dell'ipotesi,induzione.
Lo scienziato all'inizio osserva casualmente,con tutti e 5 i sensi(soprattutto vista),poi formula un'ipotesi.
2)le necessarie dimostrazioni= si compongono della sperimentazione,esperimento(cimento,che lui preferisce fare in laboratorio poichè non ci sono interferenze) e la legge.
Dimostrazione attraverso esperimenti.Teoria, deduzione della verifica fatta.
Il metodo di Galileo ritorna sempre indietro se è sbagliato.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email