Ominide 4479 punti

Egli,in contrapposizione ad Arisotele che sosteneva che tempo e nulla erano fatti di materie diverse,sosteneva che erano fatte della stessa materia e lo dimostrò nel Siderius Nuncius perché anche la luna aveva i crateri,non aveva una superficie uniforme.
Fece anche vari studi di fisica,quello più importante è quello circa la caduta dei gravi (pesi).Per Aristotele la velocità di caduta dipendeva dal peso,mentre Galileo smentisce questa tesi provandola scientificamente nel laboratorio e ha visto che la velocità di caduta anche con pesi differenti è la stessa ed è costante.
Egli critica 2 principi: dal punto di vista filosofico--->il principio di autorità filosofica che era espresso da Aristotele egli però criticava gli Aristotelici poichè essi erano molto dogmatici (anche di fronte all'evidenza per fede,non accettavano la realtà); dal punto di vista religioso--->il principio di autorità della chiesa poichè la chiesa all'epoca,dopo la Controriforma, era diventata molto severa poichè aveva paura del diffondersi delle eresie. Era rinata la scolastica,di nuovo l'intervento della chiesa nella cultura. Galilei si opponeva a questo poichè sosteneva che la chiesa si deve occupare della strada per andare in cielo,la scienza invece di come è fatto il cielo. Sono due cose antitetiche fra loro che però non devono andare in contrapposizione ma devono essere parallele.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità