sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Agostino d’Ippona: le Opere-

Agostino d’Ippona è da considerarsi un autore apologetico.
I testi apologetici erano degli scritti il cui scopo principale era quello di difendere ed/od esaltare un certo concetto; di solito il termine fa riferimento a quegli scritti cristiani dove veniva difesa la dottrina cristiana stessa, ma ne esistono anche in campo filosofico (come i testi di Platone, Socrate) e politico (i testi relativi al fascismo).
Per quanto riguarda Agostino, nei suoi testi apologetici, egli difende il cristianesimo e denigra il paganesimo.

• Scritti Autobiografici: troviamo le ‘Confessiones’, formate da 13 libri, in qui egli racconta della sua vita, della conversione e del ritiro, della morte della madre; nell’ultimo libro egli commentò il racconto biblico della creazione.
Le Confessiones furono riprese da Petrarca nel Secretum, dove egli immagina un dialogo proprio con Sant’Agostino.

• Opere Polemiche: troviamo gli scritti contro i manichei, una setta pagana; scritti contro i donatisti, raccolti nel ‘De Baptismo’; la polemica contro i pelagiani è racchiusa nel ‘De Natura et Gratia’ e nei due libri ‘De Gratia Christi et de Peccato Originali Natura et Gratia’.

• Scritti Apologetici: scritti in difesa del cristianesimo, come il ‘De Civitate Dei’, in 22 libri, dove egli ribatte alle accuse dei pagani.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email