Ominide 7283 punti

Nietzsche – “La nascita della tragedia” e la contrapposizione tra apollineo e dionisiaco

Nietzsche si pone quale dissacratore dell'intera cultura occidentale, giungendo a mettere in luce, senza timore, le grandi contraddizioni morali dell'umanità e spingendosi fino a criticare e demolire ogni certezza e, con essa, i concetti stessi di ideale e valore.
La vita di Nietzsche si può suddividere in quattro grandi fasi, in base alla sua elaborazione filosofica: il periodo giovanile, il periodo illuministico, la filosofia del meriggio e gli anni del tramonto.
Nel periodo giovanile, Nietzsche presenta la sua filosofia attraverso categorie estetiche, ovvero legate all'arte. Secondo il filosofo, infatti, attraverso l'arte si può arrivare a cogliere l'essenza stessa della realtà, la cosa in sé.
L'opera più significativa del periodo giovanile è “La nascita della tragedia”, in cui Nietzsche affronta il problema dell'origine di questa forma artistica in Grecia.

La concezione sostenuta dal filosofo è in contrasto con l’interpretazione diffusa della filologia classica: infatti, Nietzsche sostiene che l'arte greca, misurata e serena, non sia l'espressione dello spirito sublime e armonioso, bensì scaturisca dall'unione di due dimensioni contrastanti e complementari, ovvero apollineo e dionisiaco.
Il dionisiaco è la forza vitale degli istinti, il caos, l'ebrezza, ciò che è animalesco e pulsionale; il dionisiaco è rappresentato dal dio greco Dioniso, dio del vino, e si esprime nella musica della poesia lirica.
Nietzsche include nel concetto di dionisiaco, la consapevolezza intorno alla nullità e alla limitatezza della vita umana, accettando l’esistenza dell’irrazionalità
Al contrario, l'apollineo è l'illusione razionale, l’ordine, l'equilibrio, la serenità ed è rappresentato dal dio greco Apollo, dio del sole e della luce, che viene espressa nelle forme artistiche dell'architettura, della scultura e della poesia epica.
Secondo Nietzsche, la tragedia Attica di Eschilo e di Sofocle è la sintesi perfetta di apollineo e dionisiaco, in quanto esprime la caoticità dell'esistenza in forme artistiche perfette.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Metti mi piace per copiare
Sono già fan
oppure registrati
Consigliato per te
Maturità 2018: come si fa il saggio breve? La guida completa