Alicegi di Alicegi
Ominide 343 punti

Nietzsche


Nasce nel 1840 a Lipsia, in Prussia. Suo padre fu un pastore protestante --> educazione religiosa.
Dopo la morte del padre iniziò gli studi filosofici --> legge "il mondo" di Schopenhauer.
A 24 anni ottenne la cattedra in Svizzera dove conobbe Wagner--> la sua prima opera " la nascita della tragedia" (1872) fu molto influenzata .
Nel 1880 nella sua opera "Umano, troppo umano" si vede un netto distacco dai precedenti modelli.
Il 1883 è considerata la data d'inizio del periodo della maturità --> periodo dello Zarathustra e del superomistico
Questo periodo è segnato dall'incontro con Lou Salomè, amata dall'autore e dall'amico Paul Ree --> dopo il rifiuto entra in una fase di grave crisi.
Nietzsche si trasferì a Torino e nel 1889 ebbe un grave crollo psichico --> venne ricoverato in svizzera

    - La madre successivamente lo portò in Germania dove trascorse gli ultimi
anni.
La sorella curò l'archivi del filosofo e la prima pubblicazione nel 1913 --> inserisce anche dei frammenti riordinati in un nuovo testo "la volontà di potenza" che ebbe molta importanza nell'affermarsi del Nazismo

Nascita della tragedia


Prende in considerazione una questione lungamente dibattuta "come è nata la tragedia?"

    - Sofocle, Eschilo, Euripide (V secolo a.C)

Questo testo è un testo filologico con un forte interesse filosofico --> criticato dai filologi.
Nietzsche avrebbe voluto inserirsi nel gruppo dei filologi poeti , ovvero coloro che non vedono la cultura classica come un semplice oggetto di studio, ma si immergono in essa e si pongono come obbiettivo quello di farla rinascere (Goethe + Leopardi).
In quest'opera è presente un chiaro influsso dell'opera di Wagner e Schopenhauer.
Nietzsche vede la tragedia come una fusione perfetta tra le due componenti apollineo e dionisiaco. Questa dualità è presente in Eschilo e Sofocle, ma non in Euripide

Apollineo e dionisiaco


Apollineo --> armonia e razionalità (rappresentazione)
Dionisiaco --> passionalità ed istintività (volontà)
Sono due aspetti intrinsechi nell'animo umano --> valenza metafisica
l'intera realtà è riconducibile al binomio apollinea- dionisiaco
l'apollineo è la forma dentro cui il dionisiaco, che è la materia, si presenta nella tragedia

    - Il dionisiaco è troppo forte perché l'uomo lo possa sopportare separatamente (Orestea di Eschilo)

La parola tragedia deriva da "tràgos" che è il caprone, che rimanda alla figura del stiro, simbolo del culto dionisiaco.

Decadenza tragedia


A partire da Euripide la tragedia comincia decadere poiché prevale l'insegnamento di Socrate che insieme a Platone e Aristotele hanno dato un peso eccessivo all'apollineo soffocando il dionisiaco --> uomo teoretico + razionalismo

    - La cultura occidentale ritrovò il suo splendore con Wagner

Prefazione


Nietzsche dedica la sua opera a Wagner, sperando in un suo riconoscimento.
Essendo un opera scritta appena finita la guerra Nietzsche è consapevole che sarà criticata a causa dell'argomento estetico, tuttavia Nietzsche considera l'arte come il compito più alto --> l'apollineo e il dionisiaco rappresentano lo spirito dell'uomo e tutta la realtà

Mito del sileno e di re Mida


Re mida durante una battuta di caccia vide un sileno, creatura molto saggia, e decise di catturarlo per interrogarlo: "che cosa potrà dare la felicità all'uomo?". Il sileno risponde che l'uomo non potrà mai essere felice --> non avrebbe dovuto nascere.
Per Nietzsche la vita è dolore ed esistono due approcci per affrontarla

    - Rinunciare alla fuga --> asceta (Schopenhauer)
    - Accettazione della vita --> si totale al mondo (Nietzsche)

Non bisogna fuggire davanti alla vita poiché il dionisiaco può darci delle gioie --> bisogna accettarli entrambi

Umano troppo umano


Quest'opera fa parte del periodo illuministico o genealogico decostruttivo --> abbandono Wagner e Schopenhauer

    - Illuminismo non va inteso come esaltazione della ragione, ma dello spirito critico che può liberare l'uomo dalle verità metafisiche
    ○ Dedicata a Voltaire
    - Il metodo genealogico decostruttivo fa riferimento alla scomposizione negli elementi costitutivi per analizzare il collegamento che esiste tra i contrari (chimica delle idee e dei sentimenti) --> il basso genera l'alto

Il metodo genealogico decostruttivo deve essere applicato ai valori metafisici che in questo modo risultano delle realtà storiche che hanno una propria origine nell' uomo
Il metodo genealogico si contrappone a quello fenomenologico hegeliano:

    - Fenomenologia --> dal semplice al complesso
    - Genealogia --> dal complesso al semplice

Lo spirito libero


l'opera è dedicata agli spiriti liberi ovvero coloro che abbandonano lo tenebre (cultura occidentale decadente) per andare verso la luce (filosofia del mattino) --> lo spirito libero applicando il metodo genealogico abbandona ogni visione metafisica
come l'uomo illuminista è guidato da uno spirito critico nei confronti dei pregiudizi del tempo.

Tema della morte di Dio


Dio è considerato come la più antica delle bugie ed è la sintesi dei valori trascendenti --> l'annuncio della morte di Dio è l'annuncio della dine di questi valori e della cultura occidentale

    - Accettare Dio implicherebbe negare il mondo dell'istintività --> fuggire dalla vita

Dichiarando la morte di Dio la filosofia si pone come una filosofia che annulla --> nichilismo

    - Passivo caratteristico degli uomini del suo tempo che subiscono la perdita dei valori e che ne provano nostalgia --> Schopenhauer
    - Attivo tipico degli uomini liberi che distruggono consapevolmente i vecchi valori

Come il mondo vero finì per diventare favola


La morte di Dio consiste nella fine del platonismo --> il mondo vero diventa favola

    - Platone considera il mondo vero attingibile dai saggi
    - Per il cristianesimo il mondo vero è inattingibile in questa vita
    - Per il kantismo è indimostrabile
    - Per il positivismo è inconciliabile
    - Per la filosofia del mattino è un' idea inutile e superflua
    -Con Zarathustra abbiamo l'eliminazione del mondo vero e del mondo apparente

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email