pexolo di pexolo
Ominide 7219 punti

Questo concetto permette ad Husserl di “scoprirsi” definitivamente cartesiano; per residuo fenomenologico egli intende il riconoscimento del limite trovato nella radicalità dell'epochè. La riduzione fenomenologica trova un limite essenziale nella irriducibilità della coscienza; come Cartesio, nel momento di massima radicalizzazione del dubbio, aveva trovato la certezza immediata del cogito, così Husserl trova un residuo fenomenologico che supera la potenza riduttiva del dubbio: la coscienza nel suo essere pura, assoluta, come dato primitivo, irriducibile e costitutivo della realtà (perciò egli giunge ad un idealismo inaggirabile). Come avrebbe affermato Kant, la coscienza è condizione trascendentale della natura; tuttavia, in Husserl essa s’innerva di ontologia, di una funzione ontologica e non meramente gnoseologica, perché è anche condizione trascendentale del mondo oggettivo, è unità di senso della nostra esperienza. L’idealismo trascendentale husserliano, da una parte mantiene un’essenziale diversità fra dato e coscienza (meno marcata in Hegel), dall'altra contribuisce a negare l’idea di un nuomeno completamente estraneo a se stesso: nel trascendentale husserliano il fenomeno ed il noumeno si ricostituiscono in un’unità di senso, cioè dei vari modi dell’apprensione della realtà: quello husserliano è un «mondo noumenico». Un’inaspettata differenza fra il trascendentale kantiano e quello husserliano riguarda il problema del tempo: si rimprovera a Kant l’atemporalità del suo trascendentale, mentre l’enorme sforzo di Husserl è quello di ridefinire il trascendentale dentro la temporalità (ma non in una temporalità empirica, delle percezioni, bensì di una temporalità pura, in quanto riferita ad una coscienza pura). Egli fa a meno dello schematismo trascendentale, cioè estrae l’unione delle categorie dall'a-temporalità, per gettarle in una temporalità pura; non c’è bisogno di uno schematismo perché la coscienza trascendentale è anche una coscienza del tempo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email