Genius 40428 punti

Platone: tra i maestri di verità e la ricerca di verità parziale, non definitiva

Vissuto a cavallo fra il V e il IV secolo a.C., Platone rappresenta una figura di transizione nella storia della figura del filosofo antico. Alla tradizione dei maestri di verità lo accomunano una condizione sociale eccezionale e la convinzione che il filosofo – per le sue doti straordinarie e per il suo sapere – possa vantare un diritto alla sovranità e al governo della comunità umana. D’altra parte, il suo modo di praticare la filosofia si distingue profondamente da quello dei suoi predecessori: non si ha più la pretesa di possedere una sapienza totale, e dunque la proclamazione di un messaggio definitivo sulla verità, ma di indirizzare la ricerca, complessa e laboriosa, alla possibile conquista di verità parziali e non definitive.

Miti antichi e argomentazioni razionali

Come i vecchi sapienti, Platone ricorreva ancora a raffigurazioni mitiche del mondo, ma l’aspetto dominante del suo lavoro filosofico consisteva nell’argomentazione razionale, nella confutazione delle dottrine altrui e talvolta anche delle proprie, sempre suscettibili di revisione e di ulteriori sviluppi. Questa ricerca instancabile non pretendeva di essere ispirata dalla rivelazione divina, ma si fondava sulle sole forze della ragione: per questo aspetto “moderno” della sua filosofia, Platone era vicino soprattutto all’esperienza dei sofisti, che egli combatteva sul loro stesso terreno della discussione razionale e del confronto fra argomenti.


Platone: il primo grande corpo di scritti filosofici

Allievo di un maestro, Socrate, che non aveva scritto nulla, Platone è invece l’autore del primo grande corpo di scritti filosofici della storia dell’Occidente. Ma anche qui Platone è in una posizione di transizione: i suoi scritti non sono trattati filosofici ma dialoghi, cioè rappresentazioni di discussioni svoltesi tra diversi interlocutori, in cui le rispettive tesi vengono esposte, dimostrate o confutate, in un aperto confronto di pensiero che non raggiunge mai conclusioni chiuse e definitive.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email