Ominide 2005 punti

Note sul pensiero filosofico di Empedocle


Empedocle appartiene alla categoria dei pluralisti, ovvero quella corrente filosofica che crede che l’origine della realtà sia ascrivibile a diversi principi e ammettono l’esistenza della molteplicità. Il pensiero filosofico di Empedocle è un intreccio inseparabile di filosofia, riflessione logica e arte poetica, basata sull’esametro omerico.
Egli ritiene che le sostanze originarie a partire da cui tutto il mondo si è formato siano i 4 elementi, acqua, aria, terra, fuoco, che lui chiama radici. Tutto ciò che è osservabile è frutto di una combinazione in proporzioni diverse di questi 4 elementi. A differenza di Parmenide di Elea, Empedocle ritiene assolutamente necessaria l’esistenza del movimento.

Sono due i principi che regolano il funzionamento dell’Universo, le due cause del movimento : Amore e Contesa, una forza centrifuga è una centripeta, cause dell’aggregazione e separazione delle cose. L’Amore porta le radici a unirsi cercando di raggiungere una forma sferica perfetta, da lui chiamata per l’appunto Sfero, che coniuga gli opposti eraclitei con e la perfezione propria dei pensatori della scuola di Elea. La vita esiste nelle fasi transitorie rispetto al periodo di dominio di Amore o Contesa, che in determinati riescono a trovare un loro equilibrio. I composti frutto dell’aggregazione, secondo Empedocle, tendono ad aggregarsi sempre più nel tentativo di raggiungere la perfezione, come ad esempio l’evoluzione da animale a uomo.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email