Ominide 1149 punti

L'ellenismo

L’ellenismo è il periodo storico-culturale che va dal 323 a.C.(morte di Alessandro Magno)al 31 a.C.(sconfitta dell’Egitto).Durante questo periodo la Grecia perde la sua indipendenza politica,il cittadino diventa suddito, l’economia si apre ai ricchi mercati orientali e la società è divisa tra poveri e aristocrazia terriera.La lingua ( il greco) e la cultura greca,invece divengono la cultura comune.Il centro dell’ellenismo è l’Alessandria d’Egitto, nella quale si sviluppa la ricerca scientifica,lavorando nella Biblioteca e nel
Museo,dove si trovano l’osservatorio astronomico,il giardino zoologico,l’orto botanico etc..ma anche a Pergamo e in Antiochia,nascono delle biblioteche accoglienti filosofi, scienziati e tutto il mondo. È proprio qui, che la figura del filosofo si separa da quella di scienziato.Atene infatti diventa il centro culturale della filosofia,e Alessandria della scienza. Essa prendendo in considerazione le vecchie conoscenze orientali sulla matematica, astronomia e medicina,ottiene risultati importanti, anche se però essi non vengono messi in pratica.In questo periodo assumono importanza diversi personaggi:
- Euclide (Alessandria), il matematico più importante dell’antichità e scrive “gli elementi”,un’opera considerata la chiave della geometria antica;
- Archimede(Siracusa),un matematico,astronomo e fisico che inventa il metodo scientifico che utilizza nozioni meccaniche, per fare dimostrazioni geometriche;
-Eratostene (Cirene),un astronomo e matematico, che disegna la prima carta geografica della Terra con i meridiani e i paralleli,applicando la matematica alla geografia ed ha inoltre calcolato approssimativamente la circonferenza della Terra;
-Aristarco (Samo),un astronomo e fisico che ipotizza la teoria eliocentrica ;
-Ipparco ( Nicea),un matematico,geografo e astronomo,che scopre la precessione degli equinozi.
-Ippocrate, che scrive una parte del “Corpus Ippocraticum” .La sua dottrina afferma il desiderio di fare della medicina una scienza razionale,basata sulla diagnosi e sulla terapia.
La medicina verso il III secolo a.C. fa delle scoperte fondamentali grazie alla dissezione dei cadaveri. Molto importante è qui Galeno,(scienziato, filosofico e letterato)che riformula la medicina, rendendola un sapere globale.
Durante l’ellenismo,la filosofia cerca una visione unitaria della realtà,la filosofia è come un farmaco,che protegge dall’insicurezza,che nasce per via della fine dei valori tradizionali. Viene infatti approfondito il discorso etico.La filosofia si sviluppa nelle scuole,dividendosi in 3 correnti di pensiero diverse, ma accomunate dal pensiero che l’uomo deve mirare alla felicità e sono:
- lo stoicismo;
- l’epicureismo;
- lo scetticismo.
Queste scuole/ correnti, vengono a formare l’eccletismo,che nasce con la conquista della Macedonia dai romani, quando la cultura adattandosi alla mentalità romana diventa meno incline al carattere teorico e il maggior esponente è Cicerone.Vi sono poi altri personaggi importanti, come Diogene di Sinope,che però si dedicano ad una ricerca individuale.
La religione inoltre, durante l’ellenismo, non è quella romana, ma bensì vi sono nuove dottrine religiose orientali.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email