I consigli per studiare bene la tesina di terza media

Susanna Galli
Di Susanna Galli
I consigli per studiare bene la tesina di terza media

Le recenti disposizioni del Ministero dell'Istruzione a causa della pandemia di Covid-19, hanno modificato in modo sostanziale l'esame di terza media. Quest'anno infatti è stato ridotto unicamente ad una prova online in cui si ha la possibilità di presentare la propria tesina.
Per gli studenti di terza media che stanno per sostenere l'esame e che sono alle prese con la tesina, Skuola.
net ha preparato alcuni alcuni consigli utili per studiare bene ed essere così preparati per affrontare tutto con serenità.

Esame terza media 2020: studiare la tesina in tre passaggi

Per studiare bene la tesina, non basta imparare qualche frase a memoria, ma bisogna invece avere una visione ben più ampia rispetto ai contenuti all'interno del Power Point o della relazione scritta. Studiare benissimo l’argomento di cui si parla è certamente necessario, ma non basta! È importante infatti arricchire la trattazione con quanti più approfondimenti, ricerche e letture possibili. Dopo aver trovato il materiale su cui costruire il lavoro, è necessario adottare una strategia per riuscire ad impararlo. Come fare? Semplice, basta non trascurare tre passaggi fondamentali:
  • Ripasso e l’approfondimento degli argomenti trattati;
  • Ripasso dei possibili argomenti collegabili alla tesina: questo passaggio è importante perché i professori possono fare delle domande relative al discorso ma non necessariamente presenti all’interno dell’elaborato;
  • Preparare un discorso iniziale da cui poter partire per rompere il ghiaccio.

Guarda anche:

Come esporre la tesina di terza media

Una cosa a cui è importante prestare attenzione è proprio il tempo, poiché il tempo per l'esposizione della tesina varia all’incirca dai 15 ai 30 minuti. Un buon metodo per ottimizzare il tempo durante il ripasso è quindi quello di suddividere in sezioni l'elaborato e assegnare un tempo preciso a ciascuna di esse. Ripetere ad alta voce è sicuramente un buon modo per riuscirci, cronometrandosi ogni volta e sorvolando sulle parti non necessarie.
Durante la presentazione orale della tesina si deve sempre ricordare di non limitarsi leggere le stesse frasi inserite nella presentazione, ma di argomentarle. Durante la prova invece è importante integrare i punti illustrati nelle slide collegandoli tra loro e approfondendo ogni passaggio. Attenzione però a non dilungarsi troppo in discorsi poco attinenti al lavoro: il rischio è quello di perdere il filo del discorso e di andare poi nel panico. Per evitare questo quindi è meglio rispettare il più possibile il discorso che preparato, senza troppe variazioni sul tema.

Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta