Esame di terza media, come prepararsi da casa

Susanna Galli
Di Susanna Galli
Esame di terza media, come organizzare un piano di studio a casa

Questa emergenza sanitaria sta stravolgendo i piani di voi studenti, lo sappiamo. Stare a casa senza poter vedere gli amici o andarsene un po’ in giro è difficile, ma impegnandosi tutti si potrà tornare più velocemente alla nostra quotidianità. Per quanto riguarda gli esami di terza media, con il decreto Scuola approvato qualche giorno fa è stata fatta finalmente chiarezza, ora quindi siete consapevoli di cosa vi aspetta! In questa pagina cercheremo di darvi dei consigli utili su come sfruttare questo tempo a casa per prepararvi al meglio per gli esami di terza media.


Guarda anche:

Esami terza media 2020: cosa sappiamo finora

Finalmente ci sono delle novità! La scorsa settimana la Ministra Azzolina ha approvato un decreto legge dove si fa un po’ di chiarezza per quanto riguarda gli esami di terza media e quelli di maturità. Per quanto riguarda le medie, la data del 18 maggio è stata considerata decisiva, in quanto detterà la sorte di migliaia di studenti. Il decreto infatti prevede che se sarà possibile rientrare nelle aule entro questa data, gli esami verranno svolti a scuola in versione ‘light’ e saranno composti da una o più prove. Se invece le misure preventive saranno mantenute oltre il 18, gli esami di terza media non verranno svolti! Attenzione, perché al loro posto verrà comunque valutato il lavoro della tesina e faranno naturalmente media i voti presi durante lo svolgimento della didattica, sia quella svolta a scuola sia quella a distanza. C’è quindi comunque la necessità di prepararsi e attendere gli sviluppi della situazione sanitaria.


Esami di terza media 2020: consigli per prepararsi da casa

In vista dei possibili esami, fare un programma di studio è fondamentale per riuscire ad avere ben chiara la propria situazione. Segnatevi gli orari delle lezioni online e i giorni in cui c’è qualche test o interrogazione. Dopodiché cercate di studiare ogni giorno almeno tre materie diverse (per non annoiarvi e rimanere sempre in pari con le lezioni). Visto che alla fine della scuola mancano poco più di due mesi, sarebbe una buona idea cominciare a farsi venire qualche idea per la tesina. Una volta trovato l’argomento principale che volete sviluppare, seguite questa piccola guida per la stesura del vostro progetto.
  • L'introduzione: il primo passo per una buona tesina risiede in poche righe. Il vostro compito è quello di interessare subito chi legge il vostro progetto. Riassumete il contenuto del vostro percorso e non dimenticate di essere originali.
  • Lo svolgimento: parte centrale e più importante del vostro lavoro. Non vi preoccupate di essere logorroici, approfondite, fate collegamenti interdisciplinari anche all’interno di un’unica materia e mi raccomando agli errori di grammatica.
  • La conclusione: è arrivato il momento di tirare le somme. In questa fase non abbiate timore nell’esprimere il vostro pensiero e arricchendolo con spunti legati all’attualità.
  • La bibliografia e la sitografia: elencate tutti i siti e i libri a cui vi siete ispirati e a cui avete fatto riferimento.
Skuola | TV
Nion perdere la prossima puntata

Curioso di conoscere l'argomento della prossima videochat? Per scoprirlo non ti resta che seguirci!

25 maggio 2020 ore 16:00

Segui la diretta